Fuga romantica? Ecco le 5 migliori trattorie a Reggio Emilia
article header
La Redazione
< 1

Fuga romantica? Non perdetevi le 5 migliori trattorie a Reggio Emilia

Indice:

Qual è la meta perfetta per una fuga romantica?🥰 

Secondo noi, una città che unisce la cultura e il buon cibo

Reggio Emilia, per noi che siamo delle buone forchette e abbiamo l’arte nel sangue, è la destinazione perfetta in cui godere di una dolce evasione all’insegna del benessere psico-fisico e del gusto.

In questo angolo di pianura Padana, infatti, la creatività e la gastronomia raggiungono livelli eccezionali.

Pensate che Reggio Emilia è conosciuta a livello internazionale per gli “asili migliori del mondo” e per le sue specialità culinarie come: il Parmigiano Reggiano, l’Erbazzone, i Tortelli Verdi e tanto altro.

Cosa mangiare a Reggio Emilia

Volete rendere davvero memorabile la vostra fuga di coppia? Scoprite cosa mangiare a Reggio Emilia di tipico dagli antipasti al dolce.

Come iniziare nel modo giusto: gli antipasti

L’Erbazzone 

L’Erbazzone è la massima espressione della cultura gastronomica di Reggio Emilia e della sua provincia. 

Un piatto antico e povero, un tempo a disposizione di ogni contadino, preparato con ingredienti semplici ma sostanziosi. 

Si tratta fondamentalmente di una torta salata realizzata con due strati di pasta sfoglia che racchiudono un ripieno di erbe (spinaci e bietole come vuole la tradizione), aglio, Parmigiano Reggiano, pancetta, cipollotti, sale, pepe e olio extra vergine di oliva.

 

Il “Gnocc frett” con formaggi e salumi locali 

Il “Gnocc frett”, come dicono i reggiani, è il cavallo di battaglia di molte osterie e trattorie a Reggio Emilia. 

L’antipasto per eccellenza, cibo storico e simbolo della città. Caldo, croccante, soffice, dorato e saporito, il gnocco fritto a Reggio Emilia è qualcosa di esaltante. 

Non è altro che un semplice fagottino di pasta fritta nello strutto bollente e realizzata solo con 4 ingredienti: farina, acqua gassata, sale e strutto.

Volete conoscere la storia e la vera ricetta dello gnocco fritto reggiano? Abbiamo un articolo che fa al caso vostro:Ricetta gnocco fritto: origine, ricetta tradizionale, varianti e curiosità

 

I Ciccioli Reggiani

L’ingrediente principale della cucina reggiana è senza alcun dubbio il maiale, animale di cui non si butta via nulla, nemmeno il grasso che viene utilizzato per preparare uno dei più particolari antipasti della città: i Ciccioli Reggiani. 

Piccoli dadini croccanti e saporiti preparati tramite la cottura dell’impasto formato da tagli di grasso e cotenne, in paioli di rame o di acciaio, ad una temperatura di circa 120 °C per 3-4 ore

Successivamente, si effettua la pressatura per separare il prodotto dallo strutto, quindi si procede alla salatura con l’impiego di sale e aromi.

I Ciccioli Reggiani sono un alimento ipercalorico spesso servito da solo o accompagnato da gustose focacce, pane o polenta.

Come proseguire al meglio: i primi

I Cappelletti Reggiani

E’ il primo piatto di cui i reggiani vanno più fieri. Un “cappello” di pasta all’uovo ripieno di squisita carne di manzo e di maiale, rosolata e tritata, unita con uova, Parmigiano Reggiano, spezie e aromi vari. Da gustare in brodo, come da tradizione, o con la panna. 

 

I Tortelli Verdi

Tipica pasta emiliana, in particolare dell’area di Reggio Emilia, ripiena di spinaci e bietole verdi in abbinamento con ricotta e Parmigiano Reggiano. 

Come immaginerete, la ricetta originale subisce leggere variazioni a seconda delle tradizioni familiari e locali. 

Scendendo dal crinale verso la bassa pianura padana troverete, quindi, tortelli di dimensioni diverse e ripieni differenti. Tra i più richiesti ci sono quelli ripieni di ortiche, verza, catalogna e radicchio. 

 

La Pasta Rasa

È un piatto povero e sostanzioso, ma allo stesso tempo moderno e leggero. 

Rigorosamente servito in brodo, l’originale ricetta della Pasta Rasa risale all’epoca romana dal tentativo di riutilizzare il pane raffermo. 

Oggi, come allora, per preparare la Pasta Rasa occorre:

  1. Macinare il pane raffermo con il Parmigiano Reggiano, le uova, il sale e la noce moscata.
  2. Mescolare energicamente il tutto fino ad ottenere un impasto compatto. 
  3. Grattugiare il composto per ricavarne dei grumi.
  4. Cuocere i grumi nel brodo di carne. 
  5. Impiattare e servire con il Parmigiano Reggiano.

Cosa scegliere per secondo 

L’Arrosto ripieno alla reggiana

L‘arrosto ripieno alla reggiana è un tipico piatto emiliano, tradizionalmente preparato dalle nostre nonne per il pranzo di Natale.

Si tratta di un rotolo di carne ripieno di frittata, spinaci e pancetta.

Sfizioso e nutriente, questa squisita pietanza oggi si trova in tutte le trattorie a Reggio Emilia con cucina tipica.   

Curiosi di assaggiarlo? Continuate a leggere per scoprire dove mangiarlo a Reggio Emilia. 

 

Il Bollito misto con la salsa verde

Per gli amanti del genere, da provare assolutamente il carrello dei bolliti con zampetto, cotechino e zampone accompagnati dalla salsa verde reggiana.

 

Il coniglio alla reggiana

Un secondo piatto tipico e riconosciuto tra i prodotti tradizionali dell’Emilia Romagna!

Il coniglio alla reggiana o “cunin a ròst”,  è una ricetta antica, che affonda le sue radici nella cucina contadina della regione. 

La preparazione del coniglio in umido, insieme a verdure e pancetta, rispecchia la filosofia di sfruttare al meglio gli ingredienti a disposizione, creando piatti saporiti e nutrienti.

La presenza del pomodoro e del vino bianco conferisce al piatto un sapore equilibrato e delizioso, che conquista grandi e piccini.

La conclusione perfetta: i dolci

Il Sugo d’uva 

È un raffinato dessert dall’aspetto di una marmellata densa che deve la sua origine alla cucina contadina nel periodo della vendemmia.

Per la realizzazione del sugo serve il mosto di una speciale uva “Ancellotta del reggiano” che viene mescolato alla farina di frumento e lo zucchero e poi fatto bollire fino a raggiungere una consistenza densa e gommosa.

 

Il Biscione reggiano

Tipico del periodo invernale, il biscione reggiano è un dolce a base di mandorle, zucchero, uova e canditi. 

Viene cotto al forno ed è chiamato così per la tipica forma a serpente

È amato dai bambini e può essere una valida alternativa per una colazione nutriente o una merenda sfiziosa. QUI trovate la video ricetta per prepararlo, step by step, insieme ai vostri figli.

Ora che conoscete le specialità gastronomiche reggiane, vediamo insieme dove gustarle.

Le 5 migliori trattorie a Reggio Emilia

Ecco una breve guida delle migliori trattorie a Reggio Emilia in cui provare le tipiche pietanze emiliane e vivere esperienze culinarie memorabili.

Trattoria La Vecchia Reggio

Locale situato in una casa colonica ristrutturata di recente, da oltre vent’anni vanta una cucina tipica tradizionale reggiana che rispetta i profumi e i sapori della terra.

La sua cucina casereccia e l’ospitalità dei proprietari, ci ha ricordato l’amore che le nostre nonne mettevano nei loro piatti, così decisi e delicati allo stesso tempo.

La Trattoria La Vecchia Reggio offre un menù ricco e vario. È stato davvero complicato scegliere tra tutte le meraviglie proposte, ma alla fine ci siamo decisi ad ordinare:

  • come antipasto, il gnocco fritto accompagnato dai salumi e formaggi del territorio. Una vera delizia!
  • come primo, i Tortelli verdi al burro con croccante di salvia romana. Un grande classico qui a Reggio Emilia che non potevamo perdere!
  • come secondo, le Barzigole di Valestra alla griglia “Macelleria Ugoletti” accompagnate da patate al forno con aglio e rosmarino. 
  • come dessert, l’intramontabile Torta Tenerina con gelato alla crema.

Contatti e come raggiungere la Trattoria La Vecchia Reggio a Reggio Emilia

Come contattarla
  • Telefono: 0522 1713108
  • E-mail: info@lavecchiareggio.it
Dove si trova

Via Giovanni Rinaldi, 126/10 – Reggio Emilia

article image

Trattoria da Rinnna

Se cercate una trattoria con vista a Reggio Emilia, siete nel posto giusto!

La Trattoria da Rinnna si trova proprio nel cuore delle colline reggiane e vanta un panorama mozzafiato nella suggestiva cornice di Albinea. 

Il locale è perfetto per un pranzo in famiglia, una serata con gli amici, una cena romantica o una cerimonia indimenticabile.

Immerso nel verde e nella tranquillità, in estate è possibile gustare le specialità della casa in un affascinante giardino in fiore.

Anche qui, abbiamo trovato un menù abbondante e per tutti i gusti con pietanze dedicate anche ai vegetariani. 

Da Rinnna, non potevamo non assaggiare: 

  • come antipasto, il tagliere di salumi locali con giardiniera fatta in casa. 
  • come primo, le rosette speck e radicchio. 
  • come secondo, gli spiedoni di tofu con patate per i nostri amici vegetariani. Eravamo un pochino scettici su questo piatto, ma dobbiamo ammettere che ci ha positivamente sorpreso! 
  • come dessert, non abbiamo resistito alla torta di mele servita calda con una pallina di gelato alla crema. Favolosa!

Contatti e come raggiungere la Trattoria da Rinnna a Reggio Emilia

Come contattarla

Dove si trova

Via Giuseppe Garibaldi, 61 – 42020 Albinea

article image

Trattoria La Zucca

Nel piccolo ed accogliente borgo di Masone, a pochi passi dal centro di Reggio Emilia, spicca la Trattoria La Zucca. 

Un ristorante autentico, famoso per la sua eccellente cucina reggiana, fortemente legata alla tradizione e contemporaneamente proiettata verso l’innovazione.

Si tratta di una cucina estremamente dinamica che cambia frequentemente, basata sulla stagionalità dei prodotti e la fantasia dello Chef.

Il menù propone le classiche specialità emiliane, ispirate alla cucina medievale e rinascimentale, rivisitate in chiave moderna. 

Insomma, un’esperienza culinaria da non perdere!

Immersi in un’atmosfera unica che ricorda il passato e accoglie il nuovo, rendendo memorabile il “vecchio”.

Siete curiosi di sapere cosa abbiamo ordinato?

  • come antipasto, Il gnocco fritto nello strutto, accompagnato da salumi e formaggi locali. 
  • come primo, i classici Cappelletti al ragù, fatti in casa con uova scelte e farina di grano tenero italiana. 
  • come secondo, il coniglio in porketta e spicchi di mela al Calvados. Una vera delizia!  
  • come dessert, il gelato alla zucca. Un dolce insolito da provare almeno una volta nella vita. 

Conclusione? Una cena diversa, esperienziale, che ha risvegliato, facendole gioire, le nostre papille gustative!

Contatti e come raggiungere la Trattoria La Zucca a Reggio Emilia

Come contattarla
Dove si trova

Via Nicolaj Gogol 1/a – 42122 Reggio Emilia

article image

Antica Trattoria del Tondo

Locale storico e tradizionalista. Qui potrete sperimentare la vera cucina reggiana!

Dal 1924 l’Antica Trattoria del Tondo si prende cura dei suoi clienti con prodotti di prima qualità, freschi e genuini. 

In un’atmosfera moderna ma che sa di rustico e familiare, ci siamo goduti il pranzo assaporando il meraviglioso tris di tortelli (verdi, zucca, patate) e l’inimitabile carpaccio di filetto di tacchino leggermente affumicato tiepido, aromatizzato al miele con insalatina di stagione e mandorle tostate.

Si tratta di una cucina sofisticata ed innovativa ma attenta alle tradizioni. 

Siete pronti per tuffarvi nei veri sapori emiliani?

Contatti e come raggiungere l’Antica Trattoria del Tondo a Reggio Emilia

Come contattarla
Dove si trova

Via Fratelli Manfredi, 49 – Reggio Emilia

article image

Trattoria Sipario

Situata in zona centrale a Reggio Emilia, a pochi passi dal vecchio teatro della città, sorge  la Trattoria Sipario. 

Un locale poco appariscente, intimo e semplice con cucina strepitosa, casereccia e tipica. 

Si è rivelata una bellissima e buonissima scoperta. Da provare assolutamente l’arrosto ripieno alla reggiana… ce ne siamo innamorati!😍

Contatti e come raggiungere la Trattoria Sipario a Reggio Emilia

Come contattarla
  • Telefono: 0522 436758
  • E-mail: info@trattoriasipario.it
Dove si trova

1/A Viale Allegri Antonio, Reggio Emilia

article image

Ultimi articoli

Culatello di Zibello: storia, produzione e curiosità del re dei salumi emiliani

LEGGI

La piadina: l’icona romagnola che ha conquistato l’Italia

LEGGI

Cotoletta alla bolognese: storia, ricetta tradizionale e varianti sfiziose

LEGGI