Ricetta Torta Tenerina | Non Solo Buono
article header
La Redazione
< 1

Ricetta Torta Tenerina: origine del nome, ricetta tradizionale, varianti e curiosità

Indice:

La Torta Tenerina è un dolce prelibato ed invitante, dal sapore particolarmente intenso e l’aroma dolcemente incisivo di cioccolato fondente. 

Si tratta di una leccornia gustosa e genuina, tipica della cucina emiliana e con grande probabilità originaria della città di Ferrara.

La sua particolarità è nella consistenza: morbida e umida all’interno, croccante e fragrante all’esterno. Una squisitezza dal cuore fondente che vi farà innamorare al primo assaggio!😍

Semplice ed economica, la Torta Tenerina si può realizzare facilmente a casa in soli 15 minuti e con soli 5 ingredienti. Molto probabilmente, se decidete di preparare questo squisito dolce, non dovrete nemmeno uscire per fare la spesa. 

Ecco cosa vi serve: cioccolato fondente, burro, zucchero, uova e un paio di cucchiai di farina. Semplice, vero? La Torta Tenerina è così: velocissima da preparare e anche da finire, perché buonissima! 

Ebbene sì, la Torta Tenerina è un dolce molto amato in tutta Italia e anche all’estero. Perfetta per le occasioni speciali, le feste e le cene con gli amici, ma anche ottima per una ricca e sana colazione o merenda. 

Gustosissima da sola, la Torta Tenerina è spesso servita con una spolverata di zucchero a velo il che la rende ancora più invitante.

Ma non è finita qui! Se volete esagerare potete accompagnare la Torta Tenerina con una consistente crema al mascarpone o una soffice pallina di gelato alla vaniglia. Voi cosa preferite? Se gradite, potete gustarla anche con della Confettura di Fragole Le Conserve della Nonna.

Ricetta Torta Tenerina: l’origine del nome

L’origine del nome “Torta Tenerina” non è ancora chiara e ci sono diverse teorie al riguardo. 

A noi piace l’ipotesi più romantica secondo la quale la Torta Tenerina fu preparata in omaggio alla seconda regina d’Italia Elena Petrovich del Montenegro, moglie di Vittorio Emanuele III.

Secondo quanto riportato dagli annali, i due reali si conobbero al teatro La Fenice di Venezia, in occasione dell’Esposizione Internazionale d’Arte. Colti da un vero e proprio colpo di fulmine si sposarono il 24 ottobre 1896 godendo, anche successivamente a questa data, della fama di essere stati perennemente innamorati.

Elena veniva descritta come una donna dall’aspetto fiero, ma con un’innata dolcezza e un grande cuore tenero. Vi ricordano forse la Torta Tenerina queste caratteristiche? Immaginiamo di si, perché la Torta Tenerina nasce proprio per onorare le qualità della Regina. Per questo motivo è chiamata anche “Torta Regina Del Montenegro” o “Torta Montenegrina”.

Il dolce, proprio per le sue origini, oggi è diventato uno dei simboli dell’amore tanto da essere definito “La Torta Degli Innamorati”.

Inizialmente, la preparazione della Torta Tenerina era riservata ai grandi eventi di corte, ma con il passare del tempo divenne sempre più popolare e cominciò ad essere proposta anche nei caffè e nelle pasticcerie della città.

Negli anni ’80, la ricetta della Torta Tenerina fu riscoperta da un noto chef italiano, Massimo Montanari, che la portò alla ribalta in uno dei suoi libri di cucina. 

Da quel momento, la Torta Tenerina è diventata un classico della cucina italiana e una prelibatezza apprezzata in tutto il mondo. Vediamo ora come si prepara la vera Torta Tenerina secondo la ricetta originale del novecento.

Come preparare la Torta Tenerina: la ricetta della tradizione

 

Ingredienti 

  • Cioccolato fondente al 65% – 200 g
  • Burro – 100 g
  • Zucchero semolato – 90 g 
  • Farina 00 – 60 g
  • Uova – 4 
  • Sale q.b.

 

Procedimento

  1. Tritate il cioccolato e fondetelo a bagnomaria insieme al burro. 
  2. Trasferite il tutto in una ciotola capiente e lasciate intiepidire. 
  3. Unite un tuorlo alla volta, il sale e metà dello zucchero.
  4. Lavorate con le fruste elettriche e, poi, unite la farina setacciata. Amalgamate bene con una spatola. 
  5. Montate a neve gli albumi con lo zucchero restante e incorporateli con il composto preparato in precedenza.
  6. Versate il tutto all’interno di uno stampo a cerniera da 22 cm di diametro imburrato e infarinato, livellate e cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 15 minuti.
  7. Prestate attenzione alla cottura: la Torta Tenerina non dovrà risultare troppo cotta all’interno, ma umida come da tradizione.
  8. Una volta cotta, lasciate raffreddare molto bene la torta e servitela con una generosa spolverata di zucchero a velo.
article image
Ricetta Torta Tenerina: 4 varianti sfiziose

Ricetta Torta Tenerina senza glutine

Pensate che sia la solita ricetta con farina senza glutine? Vi sbagliate, questa versione gluten free non contiene farina

Abbiamo sostituito la farina 00 presente nella ricetta tradizionale della Torta Tenerina con il cacao amaro. Il risultato? Un’esplosione di gusto che sinceramente non ci aspettavamo nemmeno noi😂

 

Ingredienti

  • Cioccolato fondente – 150 g
  • Zucchero – 150 g
  • Burro – 100 g
  • Cacao amaro – 65 g
  • Uova – 3

 

 Procedimento

  1. Sciogliete a bagnomaria il burro insieme al cioccolato e mescolate fino ad ottenere una crema lucida.
  2. Unite lo zucchero e il cacao amaro e amalgamate bene fino a non avere grumi.
  3. Lasciate raffreddare il composto e, poi, aggiungete i tuorli d’uovo. 
  4. Montate a neve gli albumi e versateli nell’impasto precedente.
  5. Versate il tutto in uno stampo a cerniera da 22 cm di diametro imburrato o foderato di carta da forno e cuocete la vostra torta senza glutine a 180°C per 20 minuti.
  6. Una volta cotta, lasciatela raffreddare molto bene e servitela con lo zucchero a velo.

Ricetta Torta Tenerina al caffè

Per tutti gli amanti del caffè, ecco una versione più strong della Torta Tenerina. Perfetta da consumare a colazione per affrontare la giornata con la giusta carica💪

 

Ingredienti

  • Cioccolato fondente – 250 g 
  • Zucchero – 160 g 
  • Burro – 100 g 
  • Farina 00 – 70 g 
  • Uova – 4
  • Caffè – 40 ml 
  • Cacao amaro – 65 g

 

Procedimento

  1. Preparate il caffè espresso e lasciatelo da parte. 
  2. Sciogliete a bagnomaria il burro insieme al cioccolato e mescolate fino ad ottenere una crema densa. 
  3. Aggiungete lo zucchero e il cacao amaro e, poi, amalgamate il tutto facendo attenzione a non fare grumi.
  4. Lavorate i tuorli con lo zucchero e, quando avrete ottenuto una crema spumosa, unite il composto al cioccolato e al burro fuso in precedenza.
  5. Incorporate poco alla volta la farina continuando a mescolare fino a quando il composto risulterà omogeneo.
  6. Montate a neve gli albumi e versateli nell’impasto precedente.
  7. Aggiungete anche il caffè, ormai freddo, e continuate a mescolare per un altro minuto circa.
  8. Versate il tutto in uno stampo a cerniera da 22 cm di diametro imburrato o foderato di carta da forno e cuocete la vostra torta a 180°C per 25 minuti.
  9. Una volta cotta, lasciatela raffreddare molto bene e servitela con una generosa spolverata di zucchero a velo. 
article image

Ricetta Torta Tenerina vegana

Vi proponiamo una variante della Torta Tenerina molto diversa da quella originale, ma con un risultato molto simile: la Torta Tenerina vegana senza uova e burro.  

Non ci credete? Fate questa prova: preparatela ed offritela ai vostri ospiti senza rivelare che si tratta della versione vegana. Siamo convinti che lascerete tutti senza parole!

Ah… un ultimo consiglio: servitela con del mascarpone vagano, renderà il vostro dessert davvero irresistibile!

Come preparare il mascarpone vegano? Seguite QUI la ricetta dello chef Emanuele, online sul blog di VEGANOK.

 

Ingredienti

  • Zucchero – 100 g 
  • Cacao amaro – 60 g 
  • Farina 00 – 280 g 
  • Sale – 1\2 cucchiaino
  • Bicarbonato – 1 cucchiaino
  • Aceto di mele – 1 cucchiaino 
  • Olio di semi – 50 g 
  • Acqua – 175 g 

 

Procedimento

  1. Versate in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale, il bicarbonato, l’aceto di mele, l’ olio di semi e l’acqua.
  2. Amalgamate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  3. Foderate con carta forno uno stampo da 22 cm, versate l’impasto e fate cuocere in forno già caldo a 180 ° per 25 minuti.
  4. Una volta cotta e raffreddata, spolverate la torta con lo zucchero a velo e servitela con un’abbondante cucchiaiata di mascarpone vegan.
article image

Ricetta Torta Tenerina al cocco 

In vista dell’estate, non poteva mancare la versione più esotica della Torta Tenerina

Vi piace il cocco? Noi ne andiamo pazzi! 

Fresco e gustoso, il cocco è un ingrediente molto versatile in cucina con tante proprietà, vitamine e minerali come il manganese e tanti altri. Volete sapere quali? Leggete l’articolo “Cocco: proprietà, valori nutrizionali, calorie“.

In questa nostra rielaborazione della classica ricetta della Torta Tenerina abbiamo utilizzato il cocco rapè. Sapete cos’è? Attenzione a non confonderlo con la farina di cocco: non sono la stessa cosa! 

La farina di cocco ha una grana fine e uniforme, mentre il cocco rapè è più grossolano, perché si tratta della polpa di cocco grattugiata semplicemente o ridotta in scaglie e non sottoposta a ulteriori processi di raffinazione.

Ingredienti

  • Cioccolato fondente – 200 g 
  • Zucchero semolato – 100 g 
  • Burro – 150g 
  • Cocco rapè – 60 g
  • Uova – 4

 

Procedimento

  1. Sciogliete a bagnomaria il burro insieme al cioccolato fondente e aggiungete i tuorli uno alla volta.
  2. Unite il cocco rapè e mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
  3. Montate a neve gli albumi con lo zucchero semolato fino ad avere un composto lucido e, poi, incorporate il tutto all’impasto preparato in precedenza. 
  4. Foderate una tortiera con la carta da forno e fate cuocete la vostra torta nel forno preriscaldato a 180°C per 15 minuti.
  5. Una volta cotta, lasciatela raffreddare e spolverate con dello zucchero a velo.
  6. Servite la vostra Torta Tenerina al cocco accompagnata da una pallina di gelato o con della frutta fresca di stagione.
article image
Ricetta Torta Tenerina: curiosità

Come abbiamo accennato, la Torta Tenerina ha origini emiliane.

Se ne contendono i natali Modena, Bologna, Ravenna e Forlì, ma tutti gli indizi sembrerebbero portare le sue origini certe a Ferrara. 

La Torta Tenerina è, infatti, conosciuta anche con il nome di “Torta Taclenta” che nel dialetto ferrarese significa “attaccare”, ovvero “aderire”, riferendosi alla tendenza della torta ad “attaccarsi” ai denti.

La consistenza dell’originale Torta Tenerina è appunto “taclenta”, ovvero aderente ai denti e leggermente appiccicosa.

Ultimi articoli

Culatello di Zibello: storia, produzione e curiosità del re dei salumi emiliani

LEGGI

La piadina: l’icona romagnola che ha conquistato l’Italia

LEGGI

Cotoletta alla bolognese: storia, ricetta tradizionale e varianti sfiziose

LEGGI