Cosa fare e mangiare a Bologna | Non Solo Buono
article header
La Redazione
< 1

Cosa fare a Bologna e dove mangiare bolognese doc

Indice:

La città di Bologna, una delle città più antiche e affascinanti d’Italia, è un vero e proprio tesoro da scoprire.  Con una storia millenaria e una vivace scena culturale, Bologna incanta i visitatori con la sua atmosfera unica e il suo patrimonio storico senza pari.  Ma non è solo la storia che rende questa città così affascinante; è anche il cibo straordinario, le fiere e le sagre di paese che la rendono un luogo magico da visitare.

Bologna: la storia e il luogo

La storia di Bologna ha radici che risalgono all’epoca etrusca. La sua posizione geografica strategica nella pianura padana ha reso Bologna un importante centro commerciale e culturale nel corso dei secoli.

Si ritiene che la città sia stata fondata dagli etruschi nel VI secolo a.C. con il nome di “Felsina“. Successivamente, nel III secolo a.C., i Galli Boi, una tribù celtica, conquistarono la città e la ribattezzarono “Bononia“. Durante l’epoca romana, Bologna divenne una fiorente colonia e un importante centro di comunicazione e transito lungo la Via Emilia, che collegava Rimini a Piacenza.

Dopo il crollo dell’Impero Romano d’Occidente nel V secolo d.C., Bologna fu occupata da vari popoli barbari, inclusi i Goti e i Longobardi. Nel IX secolo, la città divenne un libero comune e iniziò a svilupparsi come centro di apprendimento e cultura, con l’istituzione della sua famosa università nel 1088, una delle più antiche del mondo.

Durante il periodo medievale, Bologna acquisì una notevole importanza politica e commerciale. Era governata da una serie di potenti famiglie nobiliari e il suo sistema politico era basato sulla “legge dello Statuto“, che garantiva una certa forma di democrazia. La città prosperò grazie al commercio, all’artigianato e all’industria della seta, diventando un centro economico di grande rilevanza.

Nel corso dei secoli successivi, Bologna cambiò spesso padrone, passando sotto il dominio dei Visconti, degli Sforza, dei Bentivoglio e infine dei papi. Nel XVI secolo, la città si unì allo Stato della Chiesa e rimase sotto il controllo papale fino all’unità d’Italia nel XIX secolo.

Durante il periodo fascista, Bologna subì una serie di interventi urbanistici che modificarono in parte il suo aspetto storico. Durante la Seconda Guerra Mondiale, la città fu pesantemente bombardata e subì gravi danni, ma riuscì a ricostruirsi rapidamente negli anni successivi.

Oggi, Bologna è una vivace e cosmopolita città universitaria, famosa per il suo patrimonio artistico, la sua cucina rinomata e il suo stile di vita accogliente. I suoi punti di interesse includono la Piazza Maggiore, con la Basilica di San Petronio e il Palazzo Comunale, le Due Torri (simbolo della città), l’Archiginnasio (sede storica dell’Università) e numerose gallerie d’arte e musei.

article image
Bologna: cosa fare e cosa mangiare

Bologna offre una varietà di esperienze affascinanti che spaziano dalle imponenti strutture medievali ai vivaci mercati e ai ristoranti con cucina tradizionale

Ecco una guida su cosa fare e vedere durante la vostra visita a Bologna.

  • Piazza Maggiore: iniziate la vostra esplorazione di Bologna dalla Piazza Maggiore, il cuore pulsante della città. Qui potrete ammirare il maestoso Palazzo d’Accursio e la Basilica di San Petronio, una delle più grandi chiese del mondo.
  • Torre degli Asinelli: fate una passeggiata verso le Due Torri, un’iconica attrazione di Bologna. Salendo i 498 gradini della Torre degli Asinelli, potrete godere della vista panoramica mozzafiato sulla città.
  • Quadrilatero: dirigetevi verso il Quadrilatero, il quartiere medievale di Bologna. Le sue strade sono piene di negozi, botteghe artigianali, caffè e osterie. Assaporate i sapori locali, come la Mortadella Bologna IGP e i tortellini, e scoprite le sue pittoresche stradine.
  • Galleria d’Arte Moderna di Bologna: se siete appassionati d’arte, non perdetevi la Galleria d’Arte Moderna, che ospita una vasta collezione di opere d’arte dal XIX al XX secolo. Qui potrete ammirare capolavori di artisti come Morandi, De Chirico e Severini.
  • Basilica di San Domenico: questa splendida basilica è dedicata a San Domenico, il fondatore dell’ordine domenicano. All’interno troverete opere d’arte rinascimentali e il famoso Arca di San Domenico, una maestosa tomba in marmo.
  • Museo di Palazzo Poggi: se siete interessati alla storia della scienza e della medicina, visitate il Museo di Palazzo Poggi. Qui scoprirete strumenti scientifici antichi, reperti anatomici e una vasta collezione di libri rari.
  • Le Sette Chiese: fate una passeggiata lungo la Via Santo Stefano, conosciuta come “Le Sette Chiese”. Questo complesso di chiese comprende la Basilica di Santo Stefano, un affascinante insieme di edifici religiosi che risalgono a epoche diverse.
  • Archiginnasio: inserite tra le vostre mete l’Archiginnasio, un edificio storico che fu sede dell’antica Università di Bologna. Esplorate la magnifica Biblioteca dell’Archiginnasio, che ospita una vasta collezione di libri antichi, e ammirate le decorazioni degli interni.
  • Giardini Margherita: se desiderate rilassarvi e godervi un po’ di verde, visitate i Giardini Margherita. Questo parco pubblico offre un’atmosfera tranquilla, con ampie aree verdi, laghetti e sentieri per passeggiare.

Concedetevi, infine, un tour gastronomico. Bologna è famosa per la sua cucina tradizionale! Approfittate della vostra visita per gustare specialità come le lasagne alla bolognese, le tagliatelle al ragù e i tortellini in brodo.

article image
I ristoranti bolognesi più consigliati

Una delle primissime cose da fare a Bologna è sicuramente cercare un buon ristorante per gustare le eccellenze della cucina bolognese. 

Nell’articolo “Guida alle migliori trattorie a Bologna” trovate una guida completa dei nostri ristoranti tipici preferiti.

Classifica a parte, Bologna è stracolma di ristoranti buonissimi! Oggi, vi suggeriamo altri 2 locali dove poter assaporare il gusto autentico dei piatti bolognesi doc

 

Ristorante Donatello

Nel cuore di Bologna, dal 1903, esiste un luogo indenne dal passar del tempo: il Ristorante Donatello. 

Qui tutto è rimasto com’era, dall’ambientazione liberty, con pavimentazione in legno e pareti color rosso fuoco, alla cucina, che è tuttora fedele alla più pura tradizione gastronomica bolognese. 

La pasta viene ancora preparata a mano dalla preziosa arte delle sfogline e condita generosamente con sughi corposi, preparati al momento e cotti lentamente. 

Vi consigliamo di provare le lasagne alla bolognese e le tagliatelle al ragù e di non perdervi le carni e i bolliti di qualità eccelsa.

Per i più golosi, il locale propone una vasta selezione di sfiziosi dessert fatti in casa. Noi abbiamo assaggiato la deliziosa torta tenerina con mascarpone, un intramontabile classico della cucina emiliana nonché il miglior modo per concludere il pasto!

Contatti 

 

Ristorante C’era una volta

Questo locale è un’affascinante destinazione culinaria che incarna l’autentico spirito della cucina emiliana, tradizionalista ed innovatore al tempo stesso.

La cucina offre una vasta selezione di piatti tipici bolognesi, classici o rivisitati in chiave più moderna, secondo la creatività e l’estro dello Chef.

Molto buono e particolare è l’antipasto “Mortadella grigliata su indivia glassata al balsamico e scaglie di Grana”. A seguire, vi consigliamo il “Tortellaccio in farcia di ragù e salsa Emiliana” e, per concludere, il dessert “Zuppa inglese nello stecco”

Situato nel cuore della città, il ristorante C’era una volta è anche rinomato per la sua atmosfera accogliente, l’arredamento elegante e il personale cortese. Plus che, uniti all’ottima qualità del cibo e la cura dei dettagli, contribuiscono a creare un’esperienza gastronomica memorabile.

Contatti 

Il tour gastronomico continua… ecco una carrellata di cose da fare a Bologna per godere appieno della sua atmosfera calorosa e assaporare il vero cibo di una volta.

Feste di paese e sagre a Bologna in programma per settembre e ottobre

Le feste di paese e le sagre a Bologna sono eventi molto popolari e animati che celebrano la cultura, le tradizioni e l’enogastronomia della città. Durante queste festività, le strade si riempiono di colori, suoni e profumi irresistibili.

Le feste di paese solitamente si svolgono in una piazza centrale o in una località specifica, e coinvolgono tutta la comunità locale. Questi eventi possono essere organizzati per celebrare una ricorrenza religiosa, come una festa patronale, o per onorare un evento storico o culturale. Durante le feste di paese, è possibile trovare una varietà di attività come spettacoli musicali, sfilate, giochi, esposizioni artigianali e mercati.

Le sagre, invece, sono eventi focalizzati sull’enogastronomia e sulla tradizione culinaria della regione. Sono una vera e propria festa del cibo, dove i visitatori possono gustare una grande varietà di piatti tipici e specialità locali. Le sagre sono spesso tematiche, come ad esempio la Sagra del Tortellino o la Sagra del Ragù. Durante queste sagre, gli stand gastronomici offrono una vasta selezione di cibi tradizionali, accompagnati da vini locali e altre bevande tipiche.

Ecco alcune feste di paese e sagre a Bologna in programma per settembre e ottobre: 

Sagra dell’Ortica di Malalbergo 

Date: 31 Agosto/1-2-3-7-8-9-10 Settembre 2023

Menù:

  • Primi: tortellini verdi all’ortica con ragù, tagliatelle all’ortica con ragù, lasagne all’ortica, balanzoni all’ortica con burro e salvia e risotto all’ortica.
  • Secondi: salsiccia alla griglia con patate, castrato alla griglia, tagliata di pollo alla griglia, nodino di vitello alla griglia, arrosto di vitello con ortica, polpette all’ortica al sugo e stinco intero di maiale.
  • Contorni: patate fritte, insalata mista e friggione.
  • Dolci: macedonia di frutta fresca e dolci artigianali.

Programma e prenotazioni: www.assosagre.it 

 

Sagra del Tortellone – Festa della Madonna della Cintura

Date: 9-10-11-14-15-16-17 Settembre 2023

Menù:

  • Antipasti: tagliere con affettati, formaggi e crescentine. 
  • Primi: tortelloni all’ortica conditi con (burro e salvia, ragù, burro e pomodoro), lasagne al ragù e polenta con (cassatella, ragù o semplice).
  • Secondi: spiedini di pollo e salsiccia, salsiccia ai ferri e crescentina (semplice o farcita con: prosciutto e squacquerone, prosciutto, salame). 
  • Contorni: patate fritte e friggione.
  • Dolci: torte artigianali e crescentine con nutella.

Programma e prenotazioni: www.assosagre.it 

 

Sagra dei Sapori d’Autunno

Date: 16-17-23-24 Settembre 2023

Menù:

  • Primi: maccheroni al pettine con (ragù o  sugo di zucca e guanciale),  tagliolini (al tartufo o ai funghi) e tortelloni di zucca (al ragù o con sugo di zucca e guanciale).
  • Secondi: salsiccia con patate, stinco alla birra, cotoletta con patate, tagliata di manzo e grigliata mista.

Programma e prenotazioniwww.assosagre.it

 

Sagra del Tortellone d’Autunno

Date: 29-30 Settembre / 1-6-7-8 Ottobre 2023

Menù:

  • Primi: tortelloni di zucca al ragù, tortelloni di ricotta burro e salvia, tortelloni verdi radicchio e noci con panna e speck, tortelloni rossi Cardinale Lambertini, tortelloni al cinghiale, tortellini (alla panna, al tartufo), lasagne della nonna e tris di tortelloni (zucca, ricotta, verdi).
  • Secondi: grigliata mista (coppone, salsiccia e pancetta), scaloppina al tartufo, arrosto di vitello, cotoletta di pollo con patate fritte, fritto misto di pesce e rane fritte.
  • Contorni: patate fritte, patate al forno, friggione e insalata mista.
  • Dolci: ciambella con vino, ciambella intera, bottiglia Brachetto d’Asti, torta di tagliatelle, mascarpone, zuppa inglese e sorbetto (limone, caffè)

Programma e prenotazioni: www.assosagre.it

 

Sagra del Gnocco Fritto

Torna a Castelletto di Serravalle la 31° sagra dedicata al Gnocco Fritto: una ghiotta specialità emiliana a base di farina di frumento, sale, strutto e lievito. Una sorta di “pane” soffice, croccante e gonfio, accompagnato con salumi e formaggi locali.

L’evento si svolgerà presso l’area attrezzata e coperta in via Berlinguer per 3 weekend consecutivi, rispettivamente il 30 settembre – 1 ottobre, 7-8 e 14-15 ottobre 2023.

La Sagra del Gnocco Fritto propone stand gastronomici, degustazioni, animazione per tutte le età e la sfida alla realizzazione di un gnocco fritto di 42 metri.

Programma e prenotazioni: www.cittametropolitana.bo.it

 

Sagra del Marrone

Domenica 8, 15, 22 e 29 Ottobre 2023 va in scena a Castel del Rio, in provincia di Bologna, la Sagra del Marrone arrivata alla 66ª edizione.

La Sagra del Marrone di Castel del Rio è una fiera espositiva, ma anche una celebrazione della castagna con in programma mostre di prodotti e serate culturali. I protagonisti sono sempre i marroni che sono serviti, con diverse ricette, nei vari stand in piazza che nei ristoranti della città.

I menù variano dalle preparazioni più tradizionali, come i “bruciati” o i “capaltaz”, alle nuove invenzioni degli chef più fantasiosi che creano nuove ricette abbinando i marroni ad altri sapori.

Programma e prenotazioni: www.emiliaromagnaturismo.it

article image
Fiere e eventi a Bologna in programma per settembre e ottobre

15° Festival Internazionale della Mortadella 

Si tratta di un evento culinario unico che si tiene a Bologna per celebrare la mortadella, un’iconica specialità locale, con 3 giornate dedicate a questa prelibatezza. L’evento coinvolge chef rinomati, produttori di mortadella e appassionati di cibo provenienti da tutto il mondo.

Durante il festival, i partecipanti possono gustare e scoprire una varietà di mortadelle artigianali, sia tradizionali che reinterpretate in modo creativo. Sono organizzati stand gastronomici, dimostrazioni culinarie, workshop e degustazioni guidate per esplorare le diverse sfumature di questo salume.

Oltre alle esperienze gastronomiche, il festival offre anche intrattenimento, come concerti, spettacoli di strada e attività culturali, creando un’atmosfera festosa e coinvolgente per tutti i visitatori.

Questa fiera, nota anche con il nome di Mortadella Please, è un’opportunità unica per immergersi nella cultura gastronomica bolognese e scoprire tutti i segreti e le sfaccettature di questo simbolo culinario. È un evento imperdibile per gli amanti del cibo, i curiosi e gli appassionati di mortadella che desiderano vivere un’esperienza culinaria unica nel suo genere.

Date: dal 29 Settembre all’1 Ottobre 2023.

Luogo: Zola Predosa (BO).

Sito web: www.mortadellaplease.eu

article image

Cersaie 40°

Il Cersaie è una fiera internazionale dedicata all’industria ceramica per l’architettura e l’arredamento. Attraverso un’ampia esposizione di pavimenti, rivestimenti, bagni e materiali correlati, il Cersaie rappresenta una piattaforma di riferimento per scoprire le ultime tendenze e innovazioni nel settore.

La fiera ospita numerosi espositori provenienti da tutto il mondo, tra cui produttori, designer, architetti e professionisti del settore. Gli stand espositivi presentano una vasta gamma di prodotti e soluzioni per la progettazione di ambienti interni ed esterni, offrendo spunti e ispirazione per il design degli spazi.

Il Cersaie non si limita solo all’esposizione, ma comprende anche un ricco programma di eventi, conferenze e workshop. Questi incontri permettono di approfondire tematiche specifiche legate all’industria ceramica, fornendo un’opportunità di apprendimento e di scambio di conoscenze tra professionisti del settore.

La fiera attira un pubblico eterogeneo di esperti, appassionati di design, architetti, interior designer, e rappresenta un punto di incontro per il networking e l’interazione tra i diversi attori dell’industria.

Date: 25-29 Settembre 2023.

Luogo: Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno – Bologna

Sito web: www.cersaie.it 

 

Sana: 35° Salone internazionale del biologico e del naturale

Il Sana è un evento dedicato all’agricoltura biologica, all’alimentazione sana, al benessere e ai prodotti naturali. Rappresenta una piattaforma di incontro per produttori, distributori, professionisti del settore e appassionati che desiderano conoscere e promuovere lo stile di vita bio e naturale.

Durante il SANA, sono esposti e presentati una vasta gamma di prodotti biologici, dai cibi alle bevande, dai cosmetici ai prodotti per la casa, creando un’occasione per scoprire nuove tendenze e innovazioni nel settore.

Oltre alla mostra, il salone offre un ricco programma di eventi, workshop e conferenze, dove esperti e professionisti condividono informazioni e approfondiscono tematiche legate all’agricoltura biologica, alla sostenibilità ambientale e al benessere.

Date: 7-10 Settembre 2023.

Luogo: BolognaFiere

Sito web: www.sana.it

 

Auto e Modo d’Epoca

Bologna Fiere apre le porte all’evento più atteso dell’anno.

Dal 26 al 29 ottobre 2023, appassionati ed esperti, avranno la possibilità di scegliere tra le oltre 5.000 auto delle principali case automobilistiche messe in vendita, trovare pezzi di ricambio originali, nonché automobilia di ogni prezzo e marchio. Inoltre, ad Auto e Moto d’Epoca vivono la storia e la cultura dei motori: all’interno del Salone ci si immerge nel passato e si tocca con mano il presente e il futuro del mondo dell’auto. Cosa aspettate?

Prenotate qui i vostri biglietti.

 

Ultimi articoli

L’essenza della Romagna in un morbido formaggio: tutto sullo Squacquerone di Romagna DOP

LEGGI

Borghi dell’Emilia-Romagna: un viaggio affascinante tra storia e gastronomia

LEGGI

Culatello di Zibello: storia, produzione e curiosità del re dei salumi emiliani

LEGGI