Logo

addFav

Passeggiando tra le bancarelle dei mercati di Modena

Alzi la mano chi non è mai stato conquistato almeno una volta nella vita dall’atmosfera che si respira passeggiando per le bancarelle dei mercati! Io adoro i mercati e credo proprio di essere in buona compagnia!

Questi luoghi ti rapiscono e ti rimangono nel cuore. Così, quando si visita una città, informarsi su quali siano i mercati più caratteristici è sicuramente una delle cose da fare prima di partire. Che siano mercati alimentari o di altro genere visitarne uno è sempre un’esperienza da mettere in agenda! Ecco allora i mercati da non perdere se siete in visita a Modena.

(Stefania Fregni, www.mymodenadiary.it)

2998326023

Mercato Albinelli

Se mi chiedeste cosa vedere a Modena, tra i primi posti metterei sicuramente il Mercato Albinelli.
È uno dei luoghi della città che amo di più e che, come tanti altri modenesi, frequento abitualmente. L’atmosfera che si respira è davvero magica: questo mercato riesce a conquistarti appena varcata la porta!

Il Mercato Albinelli è per lo più un mercato alimentare, aperto tutti i giorni eccetto la domenica. Inaugurato il 28 ottobre 1931, ha una struttura bellissima in stile liberty, con pensiline, originali dell’epoca, di ferro e ghisa che coprono i banchi disposti in file parallele. Oggi, dopo diversi interventi di restauro, il Mercato Albinelli, portatore dei valori della cultura e della gastronomia modenese, è diventato uno dei più bei mercati italiani entrando a far parte di quel patrimonio storico nazionale che rende unico il nostro paese.
(http://www.mercatoalbinelli.it/)

1010423012

Mercato del Lunedì

Con il mercato del lunedì ci sono cresciuta. Mi ricordo che da bambina, in estate, quando ero a casa da scuola, andavo spesso con mia madre al nostro banco preferito alla ricerca di nuove felpe e tute colorate. L’attesa di quell’appuntamento settimanale mi elettrizzava.

Il mercato del lunedì io l’ho vissuto sempre al Parco Novi Sad, cui si è ormai tradizionalmente legato, ma in origine non era qui: si teneva in Piazza Grande fino a quando a metà degli anni ’50 non è stato spostato in questa zona. Le bancarelle sono collocate lungo il percorso ad anello del parco, su due file, in un’area che riesce a contenerne quasi 400. Oggi, i banchi degli ambulanti storici si alternano a quelli dei commercianti di diverse nazionalità. Qui si vendono prodotti di vario genere: come l’abbigliamento, le calzature, la biancheria e gli articoli per la casa.

Questo, insieme al Mercato Albinelli, che da più di 50 anni animano il centro di Modena,  sono stati iscritti dal Comune all’Albo dei Mercati Storici.

49666730

L'Antico in Piazza Grande

Infine, un appuntamento di cui sono profondamente innamorata è quello che si tiene l’ultimo weekend del mese in Piazza Grande: “l’Antico in Piazza Grande”, la fiera mercato dell’antiquariato.
Svariate bancarelle dai tendoni colorati e dalle suppellettili cariche di fascino, che raccontano storie d’altri tempi, riescono a catapultarti in epoche lontane. Nato nel 1978, questo mercato è conferma dell’amore che la città di Modena ha nei confronti dell’antico. La cornice scelta è speciale: sul ciottolato della piazza principale, nel cuore della città, all’ombra della Ghirlandina e del Duomo, dichiarati patrimonio dell’UNESCO nel 1997, il quarto sabato e domenica del mese arrivano i venditori con i loro banchi carichi di emozioni. E così fare due passi immersi in quest’atmosfera è ancora più piacevole!
(http://www.mercatoantiquariomodena.it/)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?