Logo

addFav

Piada mania: i migliori chioschi di piadine in Romagna

La piadina (o “piada”) è uno dei simboli indiscussi della Romagna. Non c’è visita, infatti, in questi territori che non preveda una pausa gustosa a base di questa specialità 🙂
“Chi dice piadina, dice Romagna”, in sostanza e di questo ne avevamo già parlato qui sul magazine dando anche qualche dettaglio sulla sua origine.
Sebbene gli ingredienti primari siano sempre gli stessi (farina, strutto, sale e acqua) esistono comunque delle varianti a seconda delle tradizioni famigliari e delle zone geografiche. La piadina che si trova dalle parti di Ravenna è, infatti, più piccola e più spessa rispetto a quella di Rimini o Riccione, che invece è più stesa e più sottile.
In ogni caso, comunque sia preparata, per noi la piadina rimane un piacere gustosissimo cui abbandonarsi! Di seguito, quindi, v’indichiamo alcuni indirizzi, divisi per provincia, dove poterne gustare di buonissime.


Piadinerie in provincia di Rimini

A Rimini città, ci sono luoghi che sono diventati ormai delle vere e proprie istituzioni 🙂
“Da Lella” è uno di questi. Custode indiscussa dell’autentica ricetta tradizionale della piadina riminese, la signora Lella, è diventata la regina dello street food cittadino. Negli anni, oltre ad avere arricchito l’offerta (è l’unica in Italia a fare 13 tipi d’impasto diversi), ha anche aperto tre sedi: una in via Rimembranze 74/A, una in via Covignano 6 e una in Piazzale Kennedy 8. Qui la scelta di piadine e cassoni (o crescioni, la versione chiusa e farcita prima della cottura) è veramente vastissima. [www.dallalella.it]
La “Casina del bosco”in viale Beccadelli 15, è un altro indirizzo “imperdibile” di Rimini. Anche qui, la ricetta della piadina è stata tramandata di generazione in generazione e la qualità è davvero alta. Il menù è molto vasto, le combinazioni, tra quelle salate e quelle dolci, sono tante. A noi, oltre alle tradizionali ovviamente, piace molto quella con mostarda di pere fatta in casa e pecorino nero. [www.casinadelbosco.it]
Infine, nel cuore del borgo San Giuliano, vicino al ponte di Tiberio, c’è “Nud e crud”, in viale Tiberio 27/29. Aperto tutto l’anno, qui, insieme ai grandi classici con ingredienti a km zero, sono proposte delle varianti originali come il “Pidburger”, una piada-hamburger con carne chianina, allevata nei pascoli dell’Appennino Tosco-Romagnolo, guanciale di mora romagnola e una deliziosa crema di squacquerone di San Patrignano. [www.nudecrud.it]
Se siete invece dalle parti di Riccione, vi consigliamo di andare: “Da Romano”, in via Gramsci 69, a due passi da viale Ceccarini, dove la piadina è fragrante e sottile, oppure da “La Piadina Riccionese”, in viale Piacenza 22, famosa per il suo rotolone con nutella, fragole e panna.

 

Piadinerie in provincia di Ravenna

Iniziando da Ravenna città, ecco due chioschi tipici da segnare: il primo è “La Piada di Ale” in viale Della Lirica 11, dove potrete trovare una vasta scelta di farciture, molto abbondanti, e alcune tipologie d’impasto (normale e integrale) sempre fragrante e molto digeribile, il secondo è “La piadina dello Chef “, in via Teodorico, accanto al mausoleo, con vista parco, dove la scelta è ampia, la qualità alta, la gentilezza dello staff garantita e la spesa adeguata.
Spostandoci poi a Milano Marittima, vi indichiamoIl Chiosco delle Streghe”, in viale 2 Giugno, da molti considerato il migliore della località. In questo chioschetto tradizionale a righe bianche e rosse potrete degustare piadine e crescioni dall’ottimo impasto e farciture di qualità!
Per finire, ecco i posti da provare a Cervia: la “Piadina al Parco” in Strada Statale 254, un chiosco a pochi passi delle meravigliose Saline di Cervia, molto apprezzato e sempre molto frequentato (qui non perdetevi la sfoglia di piadina croccante insaporita con sale grosso delle Saline di Cervia e rosmarino), e la “Piadina del mare”, sul Lungomare Grazia Deledda 11, ma con diverse sedi, i cui proprietari sono promotori dell’autentica piadina Romagnola da ben 4 generazioni. [www.piadinadelmare.com]

 

Provincia di Forlì-Cesena

Se vi trovate a Cesena, gli indirizzi che vi consigliamo sono: “Il Posticino”, in via Cervese 3723, appena fuori dall’uscita dell’autostrada, ideale per gustare l’autentica piadina della zona, alta e profumata (consigliatissimi i lunghissimi rotoli e i “ravioli” ripieni di nutella o altre creme), e “La mia Piadina acqua e farina”, in viale Guglielmo Marconi 300, non lontano dal centro, che propone piadine dai diversi impasti, an­che con olio d’oliva e farine bio di farro o kamut. Qui la vera specialità è la piadina dolce ottenuta da farina, uovo, lievi­to, anice, burro e zucchero, un composto tipico delle colline romagnole, cotto molto lentamente sul­la piastra e farcito con mele e marmellata.
Ecco, invece, altri 2 indirizzi per Cesenatico: il “Fuorionda”, in viale Cavour 52, dove le piadine sono di dimensioni abbondanti (provate quelle con la farina integrale) e la “Piadineria Moranna”, in viale Gastone Sozzi 2, un posticino carino vicino al mare.
Infine a Forlì, il posto giusto è: “Piada e Parsot”, in viale Bologna 73/a, un chiosco tipico, molto frequentato, con qualche tavolo all’aperto, dove potersi sedere e gustare le ottime preparazioni.

(Stefania Fregni, www.mymodenadiary.it)

 

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?

Privacy Preference Center

Cookie tecnici

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito, e non possono essere disattivati. Essi sono solitamente installati in seguito a sue azioni equivalenti alla richiesta di un servizio (impostare le sue preferenze sulla privacy, registrarsi, completare griglie informative, etc.). Lei può impostare il suo browser per bloccare o avvertirla della presenza di questi cookie, ma alcune parti del sito potrebbero, in seguito, non funzionare.

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types]

Cookie analitici

Ci permettono di contare le visite e le fonti di traffico, misurare e migliorare la performance del sito. Ci mostrano quali pagine del sito sono più o meno visitate e come gli utenti si comportano si di esse. Se lei non presta il consenso a questi cookie, non sapremo quando ha visitato il nostro sito, né saremo in grado di monitorarne la performance.

_gat_gtag_UA_20652218_2, _gat_gtag_UA_112910981_1, _ga, _gid,fr