Logo

addFav

I 5 migliori ristoranti etnici a Bologna

YUZUYA (Giapponese)
Via Niccolò Dall’Arca, 1/I-L – www.yuzuya.it

Yuzuya è stata una grande novità nel panorama dell’offerta di cucina giapponese a Bologna; più che un vero e proprio ristorante è infatti una rosticceria-bistrot, dove è possibile mangiare dell’autentico cibo tradizionale giapponese.
Questo locale è stato creato da due mamme imprenditrici giapponesi, con una precedente esperienza di piccoli catering e lezioni di cucina, che volevano far scoprire in tutti i loro aspetti le tradizioni culinarie della loro patria. Infatti, oltre al sushi c’è tanto di più… qui troverete molti piatti di carne, di verdure, zuppe (anche il famoso ramen) e anche qualche piatto di pesce crudo.
La formula tradizionale di servire il cibo, che qui troverete per pranzo, è il Teishoku con le sue attente regole per fornire un pasto equilibrato secondo il principio dell’Ichi-ju San-sai: il cibo viene servito ad ognuno su un personale vassoio con piccole e curate porzioni, composto da una ciotola di riso bianco, una zuppa, vari contorni e i tsukemono, ovvero sottaceti giapponesi. In alternativa ci sono poi molte altre pietanze alla carta, servite come piatto singolo.
Ad oggi si può pranzare e anche cenare in determinate serate, ma il locale è molto piccolo e i posti per sedersi vanno a ruba, quindi vi consigliamo di prenotare per tempo.
NB: Sedetevi al bancone e mangiate lì, vi sentirete dentro ad un cartone animato giapponese! 😉

 

VIKOS (Greco)
via Luigi Tanari, 8/A – www.vikosristorante.com

Revithokeftedes, pikilia di keftedakia, briam o arnaki… siete amanti di questi piatti della cucina greca, che magari avete assaporato durante un viaggio estivo in una meravigliosa isola ellenica? Potrete rivivere quei sapori nell’ottimo Ristorante Vikos, a pochi passi da Porta Lame, nella prima periferia bolognese!
Qui si viene subito accolti facendo sentire l’ospite come a casa propria, una caratteristica dei paesi mediterranei che qui trova perfetta applicazione 😉
Nel menù troverete un’ottima e vasta offerta di proposte vegetariane particolari, oltre che i classici piatti come la mussaka, il gyros, e gli appetitosi piatti di agnello e maiale.
Menzione d’onore ai dolci che dovete proprio provare: noi vi consigliamo lo yogurt greco con amarene, miele, noci o fichi e la buonissima e dolcissima baklava.
Il locale è piccolino, intimo, luminoso e arredato con semplicità, perfetto per una serata tranquilla nella quale rilassarsi e degustare ottimi piatti con il sottofondo del sirtaki, la musica del ballo tradizionale greco.

 

PARS (Persiano)
via Pietro Lianori, 16 – www.parsrestaurant.it

Andare al Ristorante Pars è andare a scoprire un angolo di Persia, come si chiamò in tempi antichi l’attuale Iran.  Verrete accolti con grande eleganza e garbo da questa famiglia che porta avanti le tradizioni di un tempo e del loro paese, dove ricevere gli ospiti è un grande piacere.
Il locale è piccolino e si trova in una zona anonima di periferia, ma appena entrerete vi sembrerà di entrare in un altro mondo, molto caldo e romantico. Lasciatevi guidare dai consigli della padrona di casa, che vi illustrerà con grande gentilezza tutto il menù e saprà guidarvi nelle scelte migliori per degustare al meglio la cucina persiana.
L’ingrediente principale di questa cucina è il riso basmati, che viene cotto al vapore dopo averlo tenuto una notte a bagno in acqua salata; troverete qui infatti le pietanze principali proprio a base di questo ingrediente, accompagnato da stufati di carne (agnello, pollo, manzo o montone) conditi con frutta, frutta secca, spezie ed erbe aromatiche. Ci sono anche molte opzioni vegetariane, dagli antipasti ai piatti principali, come il riso con amarene e zafferano (ottimo!) o tanti piatti a base di verdure accompagnati da svariate salse.
Lasciate uno spazio per assaggiare i dolci (vi consigliamo il piatto con vari assaggini), accompagnati dal tipico tè persiano al cardamomo. Una cena davvero sensuale 🙂

 

RISTORANTE INDIA (Indiano)
via Nazario Sauro, 14/A – www.indiaristorante.it

A Bologna esistono vari ristoranti indiani molto apprezzati, tra questi il Ristorante India è sicuramente sui gradini più alti del podio! Qui si possono gustare i deliziosi piatti dei Maharaja del nord dell’India, un paese intenso così come lo è la sua cucina: troverete sapori speziati e piccanti, forti ed originali, dal carattere deciso, che porteranno le vostre papille gustative a fare un viaggio in questo luogo lontano!
L’offerta è molto varia, sia di piatti di carne che vegetariani e vegani: il pane al formaggio, gli involtini samosa, le specialità di ceci (ottime le polpette e i fritti), le varie portate di pollo e agnello cucinate in varie modalità e accompagnate da varie salse, dallo speziato al piccante, con yogurt e menta… Avrete davvero l’imbarazzo della scelta su quali piatti ordinare dal menù!
Come fine pasto provate un lassi al mango, una sorta di frullato con yogurt, o un Chai Tea, thè indiano con latte e cardamomo.
Il locale è molto ampio, arredato con mille colori e ricco di dettagli curatissimi; l’atmosfera in generale risulta davvero magica, grazie anche alle luci soffuse dei tipici lampadari, la musica ipnotica e i profumi speziati nell’aria. Da provare… per una serata piena di atmosfera ed emozioni!
NB: se siete interessati organizzano anche corsi di cucina indiana 😉

 

HABESHA (Etiope)
via Ferrarese, 113 – www.facebook.com/Habesha

Nel frizzante quartiere della Bolognina, nuova oasi di novità interessanti bolognesi, troverete un ristorante che ci porta in Africa, nello specifico in Etiopia. Habesha è un bar con cucina, dove la proprietaria ha voluto condividere la sua cucina e gli usi e costumi del suo paese.
Il menu è ricco ed è diviso tra piatti adatti ai vegetariani e proposte in cui è presente della carne.
Il fulcro della tavola, imbandita e conviviale, della cucina etiope è la injera, un pane basso fermentato, morbido e spugnoso, che si può riempire di vari ingredienti e che serve anche per portare il cibo alla bocca: da Habesha infatti si può (e si dovrebbe) mangiare con le mani, come la cultura etiope vuole, quindi potrete fare anche un’esperienza totalmente diversa immergendovi in usi e costui diversi dai nostri.
Il piatto più famoso etiope è sicuramente lo zighni, la carne di manzo condita con berberè, il misto di spezie etiopi, ma poi da provare ci sono anche il wot, uno stufato di carni speziate e il doro wet, bocconcini di pollo conditi con varie spezie.
Nel menù niente dolci! Però da provare (con la giusta pazienza) è il rito del caffè, una procedura che prevede la lenta tostatura dei chicchi… ma nell’attesa vi verranno serviti un mix di arachidi, semi e legumi da sgranocchiare.
Un’esperienza unica, avvalorata dalla calda accoglienza dei proprietari che vi faranno, con amore, sentire completamente a vostro agio 🙂

(Valeria Moschetwww.mylovelybologna.com)

 

 

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?

Privacy Preference Center

Cookie tecnici

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito, e non possono essere disattivati. Essi sono solitamente installati in seguito a sue azioni equivalenti alla richiesta di un servizio (impostare le sue preferenze sulla privacy, registrarsi, completare griglie informative, etc.). Lei può impostare il suo browser per bloccare o avvertirla della presenza di questi cookie, ma alcune parti del sito potrebbero, in seguito, non funzionare.

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types]

Cookie analitici

Ci permettono di contare le visite e le fonti di traffico, misurare e migliorare la performance del sito. Ci mostrano quali pagine del sito sono più o meno visitate e come gli utenti si comportano si di esse. Se lei non presta il consenso a questi cookie, non sapremo quando ha visitato il nostro sito, né saremo in grado di monitorarne la performance.

_gat_gtag_UA_20652218_2, _gat_gtag_UA_112910981_1, _ga, _gid,fr