Logo

addFav

FRANCESCO ELMI: IL VERO AMORE PER I DOLCI

Francesco Elmi ha 46 anni ed è un rinomatissimo pasticcere bolognese, titolare della Pasticceria Regina di Quadri di via Castiglione. Dal 2010 è parte dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani (AMPI), il più alto riconoscimento ad oggi in Italia per quanto riguarda l’arte pasticcera.

Nato sotto il segno del Capricorno, testardo e passionale, è un personaggio che non lascia indifferenti e ti affascina e trascina con le sue parole e l’amore per il suo lavoro dentro a un mondo fatto di dolci profumi, consistenze e sapori.
Sperimentazione e ricerca sono parte di ogni sua giornata, in un’incessante ricerca di bontà e qualità per soddisfare tutti i sensi dei golosi (come noi). Abbiamo chiesto a Francesco di raccontarci un po’ della sua storia e della sua visione professionale e anche personale del dolce mondo della pasticceria.

 

Come hai deciso di diventare pasticcere?

La mia golosità mi ha portato a questo mestiere… I dolci mi piacciono proprio tanto! A 9 anni ho mangiato un vassoio intero di pasticcini all’inaugurazione di un negozio di mia cugina e presi una grandissima sgridata, figuratevi! Lì mi sono detto: “Allora i bignè me li faccio io!”… così ho cominciato a fare bignè, meringhe e sfrappole! Lì ho davvero deciso che da grande avrei fatto il pasticcere.

 

Qual è stato il tuo percorso professionale?

Dopo le scuole medie ho frequentato il Fomal, una scuola regionale professionale. A 14 anni quando ho visto in via Indipendenza a Bologna la Pasticceria Calderoni, tutta decorata con delle nuvole rosa, ho pensato che avrei voluto lavorare lì e così sono entrato per chiedere se avevano bisogno di personale. La titolare, che voleva testare le mie vere intenzioni, mi ha fatto tornare ogni giorno alle 4 del pomeriggio per un mese, dicendomi di tornare il giorno dopo… per sfinimento alla fine mi ha assunto e ho fatto lì 7 anni di lavoro che sono stati la mia vera gavetta.
Poi c’è stata la Pasticceria Fontana e la mia prima pasticceria aperta con dei soci, il Tiffany di Castel San Pietro (BO). Successivamente ho frequentato l’Accademia dei Maestri Pasticceri e dopo questo diploma, dopo un periodo di consulenze e viaggi, 6 anni fa ho deciso di aprire la mia attuale pasticceria Regina di Quadri.

 

Qual è il tuo prodotto di punta e come lo hai ideato?

Tra i miei prodotti più famosi ci sono tutti i lievitati, dalle brioche ai panettoni alle colombe pasquali. Nei prodotti lievitati c’è una grande emozione: produrre il prodotto da zero, senza preparati ma proprio partendo dalla base, dalla creazione del lievito madre, è un processo che fa davvero la differenza. Ingredienti di alta qualità, uniti a questo processo seguito in ogni suo passo con dedizione e amore, creano prodotti davvero unici in cui è un piacere “immergere” i propri morsi.

 

Cos’è per te la dolcezza?

La dolcezza non è solo un gusto ma un vero e proprio modo di vivere. Il dolce lo mangi per appagarti, non è fondamentale, ma può essere un’esperienza davvero emozionante e che soddisfa i sensi. Io dico di diffidare da chi non mangia dolci 😉

 

Se dico “Non Solo Buono”, cosa ci rispondi?

Io dico anche “bello”! Un prodotto deve essere buono e di alta qualità (per me le materie prime sono a dir poco fondamentali per la riuscita di un prodotto di eccellenza) ma lo completa anche il lato estetico. Se un prodotto è bello e poi quando lo si assaggia è anche buono, allora si vive un’esperienza davvero unica che coinvolge tutti i sensi… e l’esperienza la si vuole ripetere ancora e ancora e ancora!

 

Lasciamo Francesco reimmergersi di corsa e sorridente nel proprio lavoro. Ha detto che stava lavorando a dei panettoni… Noi, già con l’acquolina in bocca appena iniziata l’intervista, quasi quasi attendiamo li sforni per immergerci nel profumo e sapore di queste lievitate emozioni. Poi magari, per ingannare il tempo di attesa, “testiamo” anche qualche pasticcino e frolla… dovere di “golosa” cronaca! 😉

(Valeria Moschetwww.mylovelybologna.com – Photo Credits Giovanni Bortolani, www.giovannibortolani.com)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?