Logo

addFav

Un giorno al museo: 6 musei da visitare a Modena e dintorni

La nostra città, Modena, offre moltissime attrazioni culturali perfette per chi ama l’arte e vuole approfondire le eccellenze e le tradizioni del territorio. Tanti sono i musei da non perdere: di seguito ve ne elenchiamo alcuni.


Le Gallerie Estensi

Le Gallerie Estensi sono un polo museale molto interessante di cui fa parte la Galleria Estense di Modena, ma non solo. Situata all’interno del Palazzo dei Musei, in pieno centro, questa galleria è una delle più antiche e importanti Gallerie Nazionali d’Italia. Al suo interno sono custodite le collezioni d’arte che gli Este, i duchi della città, hanno raccolto nei secoli e che costituiscono un patrimonio artistico d’inestimabile valore: dipinti, sculture, strumenti musicali, grafiche, monete e medaglie. Nella stessa sede è possibile visitare anche il Museo Lapidario Estense che espone sepolcri ed epigrafi dall’età romana all’800. Infine, a Sassuolo, sempre facente parte di questo circuito, c’è lo splendido Palazzo Ducale, una delle residenze preferite dagli Este, oggi completamente ristrutturata, che vi colpirà per la maestosità e lo sfarzo dei meravigliosi affreschi. [www.gallerie-estensi.beniculturali.it]

 

Il Museo della Figurina

Nato dalla grande passione collezionistica di Giuseppe Panini, fondatore insieme ai fratelli della famosa azienda modenese, il Museo della Figurina, situato in centro città, è una visita davvero piacevole. In una bella sala, grazie a molteplici pannelli scorrevoli che mostrano lo sviluppo della figurina nei secoli, il visitatore può percorrere tutta la storia di questo “oggetto di culto”. La raccolta, infatti, ne mostra la nascita e la diffusione, nella seconda metà dell’800, passando per l’avventura italiana dei concorsi a premio degli anni ‘30, mostrando la collezione storica della Liebig, la più famosa al mondo, fino ad arrivare alle figurine moderne. [www.comune.modena.it/museofigurina]

 

La Casa Museo Luciano Pavarotti

Residenza del grande Maestro, terminata nel 2005, si trova in Stradello Nava, appena fuori città, a fianco delle scuderie e della scuola d’equitazione. La villa, progettata su sue indicazioni, testimonia la grande personalità di Luciano Pavarotti: qui sono custoditi i suoi oggetti personali, i ricordi, i dipinti, gli abiti di scena, le foto, i video e tutti i premi ricevuti durante la sua importante carriera. È una visita che tocca nel profondo perché, attraverso quello che si può vedere e ascoltare grazie all’audio-guida, si riesce quasi ad arrivare all’anima di questo grande artista e uomo. [www.casamuseolucianopavarotti.it]

 

MEF – Museo Casa Enzo Ferrari

Il Museo Enzo Ferrari sorge in città sulla vecchia casa natale di Enzo Ferrari, oggi completamente ristrutturata e parte integrante della visita. A fianco, spicca il grande “cofano” giallo, la modernissima cupola in alluminio della costruzione che ospita la mostra delle automobili. Il percorso espositivo parte dalla storia del fondatore della Ferrari, per arrivare all’esposizione di alcune delle più belle auto del mondo. Nell’officina restaurata, dove lavorava il padre di Enzo, si può visitare il Museo dei Motori. [www.musei.ferrari.com/it/modena]

 

Il Museo Ferrari di Maranello

È il Museo ufficiale dell’Azienda che al suo interno espone le auto, le immagini e i trofei della mitica “rossa”. Qui il sogno del “Cavallino Rampante” si avvera e il visitatore sarà accompagnato in un viaggio, unico e speciale, alla scoperta delle vetture che hanno fatto la storia dell’automobilismo nel mondo. La prova dei simulatori semiprofessionali di Formula 1 e il cambio gomme completano poi l’esperienza. [musei.ferrari.com/it/maranello]

 

Il Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Spilamberto

Il Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale nasce per documentare l’antica tradizione modenese di quest’eccellenza unica al mondo. Qui è possibile comprendere appieno le peculiarità del Balsamico Tradizionale: approfondendone la preparazione, capendo la necessità di tutelarne il nome e di disciplinarne la produzione. Sarà un bel viaggio alla scoperta di questo “gioiello” tutto modenese.  [www.museodelbalsamicotradizionale.org]

(Stefania Fregni, www.mymodenadiary.it)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?