Logo

addFav

PERDERSI TRA I MERAVIGLIOSI MOSAICI DI RAVENNA

Ravenna è davvero un gioiello italiano. Questa città romagnola, affacciata sul mare, è una meta perfetta per una gita turistica tra arte, specialità enogastronomiche e relax e vi consigliamo di concedervi almeno un weekend lungo per assaporare le varie sfaccettature di questa città.
Una delle attività che in modo assoluto non potete perdervi è la visita ai famosissimi mosaici ravennati, presenti in vari edifici paleocristiani e bizantini della città e che documentano il passato glorioso di Ravenna come capitale di vari Imperi.

Pensate che ben 8 di questi monumenti sono stati inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco per il loro valore universale e sono: il Mausoleo di Galla Placidia, il Battistero degli Ortodossi, il Battistero degli Ariani, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, la Cappella di Sant’Andrea, il Mausoleo di Teoderico, la Basilica di San Vitale e la Basilica di Sant’Apollinare in Classe.
Di questi vi stiliamo, a nostro parere, la lista di quelli assolutamente imperdibili, perfetti da visitare in un’unica giornata avendo anche modo e tempo di godervi la città, passeggiando tra le strade ciotolate del centro e i suoi eleganti negozi e caffè.

[Dritta per estate 2017: durante luglio e agosto, nell’ambito della manifestazione “Mosaico di notte”, la Basilica di San Vitale e il Mausoleo di Galla Placidia saranno visitabili anche di sera! Tutti i martedì e i venerdì dalle ore 21,00 alle ore 23,00 dal 4 Luglio al 29 Agosto.]

 

Basilica di San Vitale

Questa basilica è uno dei più famosi luoghi di culto cattolici, un esempio di eccellenza dell’arte paleocristiana e bizantina.
Nella parte inferiore dell’abside vi sono le famosissime rappresentazioni con i cortei dell’Imperatore Giustiniano e dell’Imperatrice Teodora. Scintillanti, intensi e sfarzosi questi mosaici rappresentano i fasti di quel periodo, tra gioielli, abiti e tutti i dettagli del palazzo imperiale… meravigliosi!
Sulle pareti laterali sono rappresentate due scene dalla Bibbia, quelle di Isacco e di Abele e nel catino absidale è rappresentata la Teofania.

 

Mausoleo di Galla Placidia

Questo mausoleo è una piccola cappella funeraria che fu costruita nel V secolo per ospitare le spoglie di Galla Placidia, la sorella dell’imperatore romano Onorio. Il suo interno è magnifico e, a nostro parere, forse quello che in assoluto lascia più senza parole: il cielo stellato rappresentato nella cupola, con tasselli che alternano il blu intenso e l’oro, è qualcosa di incredibile… le finestre in alabastro lasciano passare una luce che crea un’atmosfera molto particolare, calma e consona al luogo funerario. In generale comunque il tema principale di questo monumento e delle sue decorazioni è la vittoria della vita sulla morte.
Questo luogo è così speciale che ha anche ispirato artisti come Gabriele D’Annunzio e Cole Porter (quest’ultimo ha scritto la canzone “Day and Night” proprio dopo avere visitato questo luogo!).

 

Battistero Neoniano

Conosciuto anche come Battistero degli Ortodossi è un vero e proprio gioiello dell’arte paleocristiana bizantina. Entrando nel battistero in muratura dalla perfetta forma ottagonale troverete le ricche decorazioni di splendenti mosaici.  Al centro della cupola è rappresentata la scena del battesimo di Cristo mentre si immerge nelle acque trasparenti del fiume Giordano; nella prima fascia che lo circonda ci sono i 12 apostoli e poi sotto troni ed altari.
Curiosità: quando Carl Gustav Jung, uno dei padri della psicoanalisi, visitò Ravenna rimase particolarmente colpito dalle decorazioni del Battistero Neoniano.

 

Basilica di Sant’Apollinare Nuovo

I mosaici di questa basilica sono molto importanti perché sono di epoche diverse e così possono dare un’immagine dell’evoluzione dell’arte bizantina nel corso di quell’epoca storica.
I mosaici sono suddivisi in varie fasce: nella prima ci sono le “Storie di Cristo”, nella seconda la rappresentazione di santi e profeti e nella fascia inferiore (quella di epoca più recente) la città di Classe con il porto, il palazzo di Teodorico e vari cortei tra i quali quelli di vergini, martiri e Re Magi. Rimarrete abbagliati da tutti questi mosaici e sarà facile perdere i vostri occhi tra tutti i dettagli da osservare e l’abbagliante oro, il colore predominante dei mosaici che decorano questa basilica.

(Valeria Moschetwww.mylovelybologna.com)

1688285158

Basilica di San Vitale

2318640938

Basilica di Sant'Apollinare Nuovo

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?

Privacy Preference Center

Cookie tecnici

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito, e non possono essere disattivati. Essi sono solitamente installati in seguito a sue azioni equivalenti alla richiesta di un servizio (impostare le sue preferenze sulla privacy, registrarsi, completare griglie informative, etc.). Lei può impostare il suo browser per bloccare o avvertirla della presenza di questi cookie, ma alcune parti del sito potrebbero, in seguito, non funzionare.

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types]

Cookie analitici

Ci permettono di contare le visite e le fonti di traffico, misurare e migliorare la performance del sito. Ci mostrano quali pagine del sito sono più o meno visitate e come gli utenti si comportano si di esse. Se lei non presta il consenso a questi cookie, non sapremo quando ha visitato il nostro sito, né saremo in grado di monitorarne la performance.

_gat_gtag_UA_20652218_2, _gat_gtag_UA_112910981_1, _ga, _gid,fr