Magazine - territorio, oltre il piatto - Percorso tra le opere di street art a Bologna - Non Solo Buono

Logo

addFav

Percorso tra le opere di street art a Bologna

Bologna è sicuramente una città creativa, che stimola ed ispira. Qui l’arte si è sempre manifestata in tante forme e un clima di libertà espressiva ha fatto sì che sia diventata una città con una sempre crescente presenza di opere di street art, anche di notevole valore artistico.
Il termine “street art”, o arte di strada o urbana, si riferisce a quelle forme di arte che si manifestano in luoghi pubblici, a volte anche senza autorizzazione. Può essere una forma di “conquista” della città e degli spazi pubblici o anche semplicemente una forma “libera” per gli artisti di mostrare le proprie opere, senza dover passare per musei e gallerie.

A Bologna è possibile trovare opere di street art dei writers più svariati; per fare alcuni nomi si possono incontrare le opere di Ericailcane, Seikon, Dem, Will Barras, Eron, Lokiss, e tanti altri ancora.
I murales di questi artisti sono disseminati in varie zone della città ed è davvero facile imbattersi in una di queste opere su qualche muro, parete o facciata di condominio, spazi che diventano vere e proprie tele da dipingere, in zone urbane nuove o più spesso da riqualificare.

Un’iniziativa davvero interessantissima e che vi permetterà di continuare questo percorso scoprendo le altre opere è Bolognastreetart, una piattaforma interattiva tra opere, pubblico e territorio. Questo progetto nasce per mappare l’evoluzione delle tendenze di street art che si manifestano a Bologna oltre che per alimentare l’interesse verso questa forma d’arte urbana.
Sul loro sito (http://www.bolognastreetart.it/) è possibile anche consultare una mappa interattiva, molto utile per scovare le opere in giro per la città 😉

Ora non vi resta che iniziare questo stimolante giro alla scoperta di questa nuova forma d’arte che spesso dà, con la sua energia, nuova vita e stimoli a zone di confine.

(Valeria Moschetwww.mylovelybologna.com)

1906715532

VIA STALINGRADO

Il ponte di via Stalingrado è sempre stato non particolarmente piacevole da percorrere, fino a che le sue pareti sono state decorate grazie a un progetto antidegrado ideato da Roberto Morgantini, vicepresidente di Piazza Grande e promotore delle Cucine Popolari.
Una sessantina di artisti nella primavera del 2016 si sono radunati e hanno dipinto questi muri tutti insieme per circa una ventina di giorni, sotto gli occhi di piena ammirazione di passanti ed automobilisti.
Oggi passare lungo questo ponte è come attraversare un meraviglioso museo colorato all’aria aperta, tra coccinelle, ritratti di Frida Kahlo e Lucio Dalla, dipinti con richiami su temi sociali e all’integrazione ed opere che omaggiano la città.

3052431639

VIA DEL GUASTO (ZONA UNIVERSITARIA)

Nell’ambito del festival “Poverarte” alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, riuniti nell’associazione di artisti Serendippo, hanno ridipinto i muri e le bacheche di via del Guasto, una zona molto degradata di fianco al Teatro Comunale di Bologna. Questa strada è diventata così una “naturale galleria in strada” e, insieme a delle attività ricreative nelle serate estive, ha donato una nuova vita piena di positività a questa zona!

408250957

BOLOGNINA

In questo quartiere “di confine”, zona multietnica vicina alla stazione, si possono trovare davvero molte opere di street art. Vi segnaliamo in particolare di andare ad ammirare le varie opere che hanno riqualificato il Mercato Albani (dipinti sulle serrande dei negozi e sugli esterni del mercato), rendendo questo storico mercato di quartiere un luogo da visitare, rinato grazie ad una nuova energia che lo ha pervaso.
Molto bello anche il murales sul parcheggio di via Fioravanti ad opera di Daim, intitolato “Frontier The Line of Style”.
Purtroppo non è più possibile ammirare le opere del famoso artista Blu sui muri dell’Ex Mercato 24, cancellate da lui stesso per protesta; vi consigliamo però di cercarne le foto e comprendere la storia legata anche a questo evento particolare che ha segnato uno dei momenti “storici” legati alla libertà di espressione ed artistica del mondo della street art.

3503947591

VIA TURATI (ZONA SARAGOZZA)

Via Turati si trova in zona signorile tra lo Stadio e Porta Saragozza; visto il tipo di quartiere non si possono trovare molte opere di street art, ma c’è un nuovo lavoro per il quale vale davvero la pena di fare una visita in zona. In via Turati sulla facciata delle Scuole Bombicci è stato infatti dipinto nel 2017 il volto stilizzato della staffetta partigiana Irma Bandiera che fu catturata, torturata e uccisa dai nazi-fascisti nell’agosto 1944 e che diventò icona della resistenza bolognese.
Bellissimo ed emozionante!

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?