Magazine - oltre il piatto - La mostra "Giappone. Storie d'amore e di guerra" a Bologna. - Non Solo Buono

Logo

addFav

La mostra “Giappone. Storie d’amore e di guerra” a Bologna.

“Dicono che il Giappone è nato da una spada. Dicono che gli antichi dei hanno immerso una lama di corallo nell’oceano e che, al momento di estrarla, quattro gocce perfette siano cadute nel mare e che quelle gocce sono diventate le isole del Giappone. Io dico che il Giappone è stato creato da una manciata di uomini coraggiosi, guerrieri disposti a dare la vita per quella che sembra ormai una parola dimenticata: onore.”

(dal film L’ultimo Samurai)

 

Per tutti gli amanti del Giappone e della sua affascinante cultura a Bologna fino al 9 settembre 2018 ci sarà a Palazzo Albergati una grande mostra dedicata al Giappone classico.
Saranno in mostra i più grandi artisti dell’800 giapponese, come Hiroshige, Utamaro, Hokusai, Kuniyoshi, in circa 200 opere che caleranno i visitatori nell’elegante e raffinata atmosfera del periodo Edo (1603-1868), offrendo un’immagine anche sulla vita dell’epoca in Giappone. Questo periodo storico fu caratterizzato dal farsi strada di una nuova cultura borghese, attenta all’edonismo, all’agio e alla ricerca della bellezza.

Le splendide sale di Palazzo Albergati ospiteranno un percorso di dieci sezioni che si snoda tra il suadente mondo femminile delle geisha e delle ōiran (le cortigiane d’alto rango) e il fascino dei leggendari guerrieri samurai, per arrivare anche ad una sezione dedicata all’erotismo (vietata ai minori di 18 anni) dove il tema delle opere lì presenti è quello dello Shunga, ossia la pittura della primavera, qui metafora dell’atto sessuale.
Andando avanti attraverso il percorso troveremo rappresentato anche il racconto della nascita dell’Ukiyo, le opere che ritraggono gli attori del teatro e Kabuki accanto a quelle che rappresentano il mondo della natura in tutte le sue manifestazioni – fiori, uccelli e paesaggi, qui meravigliosamente interpretate dagli artisti in mostra.
Immagini all’apparenza rassicuranti, ma che in realtà rivelano invece un universo complesso, pieno di simbologie e di significati nascosti che caratterizzano la cultura del Giappone, soprattutto per il nostro sentire occidentale.
Oltre a dipinti e stampe si potranno ammirare anche vestiti di samurai, kimono, ventagli e fotografie, tutti oggetti affascinanti che appartengono fortemente all’immaginario di questo mondo lontano.

Durante tutto il periodo della mostra sono anche previste delle serie di attività parallele per vivere ancora più appieno il mondo giapponese: la Cerimonia del Tè, un laboratorio dedicato agli Origami, allo Shodō, la via della scrittura, fino all’arte antica ed unica di indossare il Kimono.
Questa mostra è un’occasione davvero imperdibile per comprendere meglio questo paese lontano e la sua suadente ed affascinante cultura!

INFO:
c/o Palazzo Albergati, via Saragozza 28, Bologna
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00, fino al 9 settembre 2018
Biglietti: Intero € 14,00, Ridotto € 12,00 (audioguida inclusa)
www.palazzoalbergati.com

(Valeria Moschetwww.mylovelybologna.com )

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?