Magazine - oltre il piatto - Bici-mania: pedalare sulle più belle piste ciclabili di Bologna - Non Solo Buono

Logo

addFav

Bici-mania: pedalare sulle più belle piste ciclabili di Bologna

A Bologna ci sono attualmente quasi 150 chilometri di tracciati di piste ciclabili. La promozione dell’uso della bicicletta, come alternativa alle automobili, rappresenta uno dei più significativi impegni per uno sviluppo sostenibile che la città sta portando avanti con grande impegno negli ultimi anni. Si possono trovare inoltre molti bike rental per noleggiare le bici e che organizzano anche interessanti tour tematici, così sarà ancora più facile e divertente scoprire la città su due ruote.
Eccovi una selezione delle piste ciclabili che preferiamo, scelte per bellezza ambientale circostante o per i luoghi di interesse che toccano lungo il proprio percorso 🙂

 

BOLOGNA- CASALECCHIO

Questa pista ciclabile è una delle più famose e frequentate e collega Bologna a Casalecchio di Reno mediante un percorso ciclabile continuo, che si sviluppa a partire dalla Grada del Reno.
Il percorso costeggia per lunghi tratti il Canale di Reno, un tempo importante via fluviale di comunicazione della città, motivo per il quale questa pista ciclabile corre lungo la cosiddetta “via dell’acqua”.
Il percorso è molto interessante e piacevole e tocca lungo il suo tragitto il Cimitero Monumentale della Certosa, lo Stadio Renato Dall’Ara e le belle aree verdi di Villa Serena e della Filanda. Nei pressi di Via Panfili l’itinerario esce dal territorio comunale di Bologna e da qui si possono prendere delle diramazioni: noi vi consigliamo di visitare in questa zona il Ponte della Pace, una passerella di 100 metri sospesa sul fiume Reno, progettata dagli ingegneri Papetti e Majowiecki e di continuare poi verso il Parco Talon, bellissima area verde curata ed attrezzata dove trascorrere qualche ora di puro relax!

 

SAN LAZZARO-CARLO PIAZZI

Questa pista ciclabile collega il Quartiere Savena e parte del Quartiere San Vitale ai viali di circonvallazione.
La pista è intitolata al Prof. Carlo Piazzi, pioniere dell’associazionismo ciclabile e si sviluppa tra Porta San Vitale e il Parco “dei Cedri” e per lunghi tratti è esterna alla rete stradale principale attraversando invece diversi parchi urbani molto belli e rilassanti.
Percorrendo questa via ciclabile si possono infatti attraversare il Giardino Arcobaleno, il Parco “Antonio Ivan Pini”, le aree verdi di Via Allende e Neruda e l’area verde di Via Due Madonne-Bombicci.
La bella passerella in legno che al Parco dei Cedri attraversa il torrente Savena, segna il passaggio dal territorio comunale di Bologna a quello di San Lazzaro di Savena.

 

PISTA CICLABILE LUNGO IL CANALE NAVILE

Questa pista ciclabile segue un percorso ciclo-turistico di circa 6 Km, che si estende lungo le sponde del canale Navile, e fa scoprire un’altra parte della cosiddetta “Bologna dell’acqua”.
Questo storico canale artificiale di circa 40 km fu costruito tra la fine del 1100 e l’inizio del 1200 e collegava Bologna a Venezia, rimase in uso fino al secondo dopoguerra.
Lungo le sue sponde si svilupparono insediamenti produttivi che sfruttarono l’energia data dall’acqua con le ruote a pale, come le fornaci, i mulini e le varie centrali elettriche.
Il percorso è immerso nel verde e ci porta lungo una dimensione della città molto affascinante, nella quale ci immergiamo in una Bologna che era la capitale europea della seta e crocevia di commerci internazionali; vale sicuramente la pena fermarsi lungo il percorso per visitare il Museo del Patrimonio Industriale, collocato in una ex fornace del XIX secolo.

 

BOLOGNA CENTRO-DOZZA

Collega il Quartiere Navile (zone Dozza e Croce Coperta) alla cerchia dei viali e quindi al centro storico, ma anche ad altre importanti destinazioni raggiungibili percorrendo itinerari ciclabili connessi a questo percorso.
Questa pista ciclabile si sviluppa per un lungo tratto su due corsie ciclabili ricavate sui marciapiedi di Via Stalingrado, per poi svilupparsi in sede riservata lungo Via Ferrarese fino a Via A. da Formigine (zona Dozza).
Questo percorso a due ruote tocca vari punti di interesse e di incontro sociale e commerciale per i cittadini bolognesi come il Centro Polisportivo La Dozza, il Dopolavoro Ferroviario, la Fiera di Bologna e il Parco Nord oltre che anche alcune aree verdi come il Parco Don Bosco, il Giardino John Lennon.
Vi consigliamo anche di fermarvi per ammirare tutte le opere di street-art dipinte su via Stalingrado, delle quali vi abbiamo anche già parlato qui.

 

TANGENZIALE DELLE BICICLETTE

Si tratta di una pista bidirezionale che corre sullo spartitraffico centrale dei viali di circonvallazione, un anello lungo circa 8 km che circonda il centro storico di Bologna. Questa via ciclabile è nata con l’obiettivo di creare una rete più continua per i ciclisti, collegando le varie ciclabili provenienti dagli altri quartieri e dalla città metropolitana ed entrare in centro storico.
Una particolarità di questa pista ciclabile è che sono stati stesi 1.200 mq di fondo di colore rosso per rendere più visibili e riconoscibili gli attraversamenti ciclabili più importanti.
L’intero percorso della Tangenziale delle Biciclette è inoltre ombreggiato da 818 esemplari arborei, che rendono questa ciclabile molto piacevole durante tutte le stagioni!

(Valeria Moschetwww.mylovelybologna.com)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?