Logo

La magia del Delta del Po, dove il tempo sembra essersi fermato - Non Solo Buono
addFav

La magia del Delta del Po, dove il tempo sembra essersi fermato

Esiste un luogo in cui terra e acqua si uniscono in un abbraccio senza tempo, tra valli lacustri, canali e la grande foce del fiume Po. L’area di Comacchio, nel ferrarese, collegata con Venezia e con Roma attraverso l’antica via Romea, strada del sale e dei pellegrinaggi, come testimonia l’Abbazia di Pomposa, è una compagine territoriale talmente originale da avere sviluppato addirittura una propria lingua ed una serie di prodotti che l’hanno resa celebre in tutto il mondo.

La presenza di una depressione valliva e l’ingresso del mare nella Sacca di Goro hanno generato tipicità citate persino da Dante Alighieri, come l’Anguilla di Comacchio, sia di mare che di valle, spettacolare nella tradizionale cottura a croce sulla griglia, leccornia già in tempi antichi, anche nella versione marinata. Ad accompagnarla, magari dopo un bel piatto di cappelletti in brodo o tortelli di zucca, la Coppia ferrarese, le crocette che per l’acqua e l’aria di queste terre strappate al mare, hanno un gusto unico al pari della Tirotta, un pane farcito con cipolla. Tra polenta e zuppe di pesce, si arriva a fine pasto col ghiotto Tortiglione, una sorta di zuppa inglese arrotolata e servita a rondelle, in un trionfo di crema e cioccolato.

L’area, un tempo insalubre e oggi riferimento per il mercato ittico e dei mitili (la famosa Vongola), è divenuta uno splendido parco naturale, dove cavalli della Camargue pascolano allo stato brado nelle valli interne insieme a miriadi di uccelli migratori, visitabile anche in battello.

In questo territorio di incontro tra la terra e il mare hanno luogo numerosi eventi dedicati alle specialità locali, come la Sagra della seppia e della canocchia che si tiene a Porto Garibaldi gli ultimi due weekend di maggio e quella dell’anguilla di Comacchio, che animerà le strade e i canali della cittadina dal 24 settembre al 9 ottobre. Non solo prelibatezze gastronomiche, ma anche folclore e tradizioni: il 5 giugno sarà la Festa della Madonna del Mare, con la processione in acqua delle barche addobbate, e l’8 agosto al Lido di Pomposa e degli Scacchi si terrà il carnevale d’estate, con parate in maschera e festeggiamenti per tutti.

(Giacomo Schirò)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?