Logo

addFav

10, 100, 1000 mieli: il dolcissimo oro delle api

Un vero e proprio tesoro che la natura ci dona grazie alla laboriosità delle sapienti api domestiche, il miele è un prodotto noto da millenni e utilizzato come dolcificante già nell’antichità. Quando ne parliamo, di solito pensiamo di riferirci ad un solo tipo di prodotto, tuttavia esistono numerose varietà di questo gustosissimo oro prodotto dalle api. A seconda dell’origine si distinguono il miele di fiori e il miele di melata: il primo è ottenuto dal nettare, il liquido zuccherino presente nei fiori, l’altro invece dalle goccioline di melata, sostanza secreta da insetti che si nutrono della linfa degli alberi.

I mieli più diffusi sono i millefiori, che provengono dalla lavorazione del nettare di varie specie di fiori e piante, poi ci sono quelli uniflorali, alcuni facili da trovare in distribuzione, altri meno comuni. In Italia c’è un’ampia produzione di mieli uniflorali.

Il più noto ed utilizzato è il miele di acacia, diffuso un po’ ovunque e caratterizzato da un colore chiaro, un gusto delicato e una consistenza liquida molto apprezzata. Un altro miele molto noto è quello di agrumi, dolce e leggermente acidulo, prodotto soprattutto nel meridione e nel Lazio. Tipico delle isole e della Calabria è il miele di cardo, mentre dalle Alpi e dall’Appennino Tosco-Emiliano vengono il miele di abete e quello di castagno, il più utilizzato in abbinamento a formaggi freschi e stagionati. Anche l’edera, il rampicante ornamentale più noto, viene utilizzata dalle api per produrre il miele! Impossibile non citare il miele di corbezzolo, un po’ amaro, il più costoso dei mieli italiani la cui produzione avviene quasi esclusivamente in Sardegna: in media moltiplica dalle 4 alle 8 volte il prezzo delle altre qualità. Dalla lavanda si possono ricavare più tipologie di miele, di solito molto delicato e poco connotato. Esiste anche il miele di cipolla, poco diffuso e molto aromatico.

Non tutti sanno che, come per il vino esistono i sommelier, così ci sono gli assaggiatori del miele, esperti in analisi sensoriale di questo delizioso prodotto naturale.

(Giacomo Schirò)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?