Logo

voce del verbo evolversi - Non Solo Buono
addFav

Voce del verbo EVOLVERSI.

Le cose belle richiedono tempo, pazienza, hanno bisogno di respiri lunghi, di cambiare sentiero, perdersi, ritrovarsi, di scelte e di rinunce. Tra tutte, l’evoluzione personale è sicuramente una di queste, uno degli aspetti più belli della nostra vita, uno di quelli che ci fanno sentire vivi e per cui vale la pena vivere ma non è facile: sono necessarie pazienza e coraggio.

Fino ai 24 anni non sapevo cosa fosse, la pazienza. Volevo tutto e lo volevo subito, con quella voracità tipica dei giovani curiosi, di quelli che non vogliono aspettare, quelli che vogliono bruciare le tappe perché si sentono grandi ma in realtà hanno tanto, tantissimo, da imparare. Solo dopo, crescendo e maturando, ho capito che il modo meno indicato per apprezzare ciò che di bello c’è nella vita è proprio l’avere fretta. Ho imparato ad aspettare, mi sono innamorata delle attese, della lentezza, delle pause. Ho imparato ad amare i tramonti e ad attendere quotidianamente il momento in cui la luce si fa morbida tanto da sembrare quasi di poterla toccare, quando il vento cala, il mare si calma, le barche tornano in porto e gli occhi si riempiono dei colori della sera.

Volevo andare lontano, proprio come quelle barche, per trovare il mio porto sicuro. Andare lontano sapendo di poter tornare, al momento opportuno. Sono sempre stata convinta che fosse necessario cercare la mia dimensione lontano da casa, lontano dalla mia terra…ed invece più sono andata lontano più ho sentito che le mie radici siano quanto di più bello io possa conservare, perché mi ricordano sempre chi sono, da dove sono partita, dove vorrei arrivare. La mia terra, la Puglia, rappresenta il ponte tra chi ero e chi sono. Sono andata per il mondo alla ricerca della mia dimensione senza mai dimenticare di portare con me, nel mio piccolo bagaglio a mano, tutta la mia storia e i colori della mia terra: l’oro del grano, il rosso della terra arsa, il verde degli ulivi secolari, l’azzurro del cielo, il blu delle acque. Gli stessi colori che cerco sempre negli scatti che immortalo in giro per il mondo. Siamo quello che siamo solo quando il passato e il presente si fondono in modo armonioso, solo quando riusciamo a bilanciare ed equilibrare passato, presente e futuro. Purtroppo, questo non ce lo insegnano tra i banchi di scuola e non lo leggeremo mai in alcun libro: solo la vita può insegnarcelo, prova dopo prova, porta dopo porta.

Evolversi”, è questa la parola che racchiude in sé la chiave dell’equilibrio: non siamo fatti per essere immobili e neppure per fossilizzarci; oggi siamo già diversi da ieri e domani saremo diversi da oggi, la vita scorre velocemente, i pensieri cambiano, i desideri idem, le passioni crescono, i fuochi di paglia si spengono. L’unico modo per sentirsi davvero vivi è assecondare questa naturale predisposizione al cambiamento: voce del verbo “evolversi”. Sempre.

E’ l’evoluzione la vera innovazione.

(Nunzia Cillowww.entrophia.it)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?