Logo

L’importanza della passione - Non Solo Buono
addFav

L’importanza della passione.

Nel momento in cui ho stretto tra le braccia per la prima volta la Polpetta – cioè mia figlia Viola, che da grande ci denuncerà per abuso di soprannome – ho capito che la mia vita sarebbe cambiata. Quello che non sapevo è che anche il mio lavoro sarebbe cambiato. Beh, intanto l’avevo perso: chi ti rinnova un co.co.pro. al quinto mese di gravidanza durante l’anno della crisi? Non il mio capo.

Era il 2008 e fino a nove mesi prima ero una promettente stagista in agenzia di pubblicità, mi sentivo finalmente sulla strada giusta ed ero anche finalmente fidanzata con qualcuno che mi ricambiava (eh? Dite che non è scontato? Beh, per me lo era). Immaginatemi mentre cammino molleggiando su una musichetta da film che sento solo io e poi, creek!, si interrompe e scopro quelle due lineette sul test di gravidanza.

Improvvisamente mi ritrovo senza lavoro e a casa tutto il giorno, abbastanza terrorizzata dalla prospettiva di diventare madre e circondata da un coro di stereotipi che mi dovrebbero scoprire euforica, sempre felice, dolcissima, premurosa e pure capace di fare i cupcake. Con la voglia di sentirmi meno sola, condividere i miei pensieri e raccontare la maternità a modo mio, il 1 Aprile 2008 ho aperto machedavvero.it

Quello che è successo dopo – premi, due libri, collaborazioni e viaggi – è meravigliosamente diventato il mio lavoro. Se l’evoluzione è la vera innovazione allora sì: ho ‘innovato’ me stessa, e l’ho fatto portandomi dietro la mia passione, la scrittura. Certo, per mesi ho fatto credere a tutti di essere una nerd ‘sempre incollata al computer a fare chissà cosa’ ma fa niente.

A volte è lì che bisogna ripartire: dal cuore. Non mi sono chiesta cosa voglio conquistare, ma cosa amo fare. Amo esprimermi. E allora l’ho semplicemente fatto a modo mio. Insieme a me, tante altre blogger: siamo ormai la ‘vecchia’ generazione, quella che nessuno capiva bene e che oggi ha incredibilmente quasi dieci anni di esperienza, il che mi fa sentire molto anziana.

Ma è andata bene. E fare quello che amo è un grandissimo regalo, specie se posso farlo con mia figlia. E’ stata lei la chiave della mia evoluzione: mi ha regalato una seconda possibilità, mi ha ispirata, mi ha fatto crescere e maturare a livello personale. A volte sono le cose più inaspettate ad aprire nuove porte.

Che diventi solo una soddisfazione personale, un hobby part time o il lavoro della propria vita, l’importante è alimentare le nostre passioni. Sono loro a tenerci vivi, far splendere lo sguardo e permetterci di fare grandi progetti.

 

(Chiara Cecilia Santamariamachedavvero.it)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?