Logo

Ingredienti, parole e ricerca: la mia evoluzione in cucina - Non Solo Buono
addFav

Ingredienti, parole e ricerca: la mia evoluzione in cucina.

Quindici ingredienti (prevalentemente esotici), cinque pentole e numerosi utensili di varie fogge. La prima ricetta che ho pubblicato sul mio blog quasi sei anni fa era etnica, saporita e (mi costa un po’ ammetterlo) ad alto tasso d’irripetibilità.
Un debutto impegnativo che avrebbe potuto scoraggiarmi, per lo meno per la quantità di stoviglie da lavare, e invece mi ha dato ancora di più la voglia di condividere quanto accadeva nella mia cucina, e non solo: pietanze e parole, un’accoppiata che continuo a ritenere speciale ed emozionante e che è l’essenza stessa de La Femme du Chef.
Quell’iniziale vena sperimentale non mi ha mai abbandonata – che noia sarebbe una cucina monotematica o inutilmente ripetitiva – ma si è evoluta, portandomi su percorsi che inizialmente non avrei immaginato.
Ho impastato (tanto), adottato, nutrito e ahimè ucciso diversi lieviti madre. Dopo innumerevoli tentativi ho trovato la ricetta perfetta per la mia pizza, alta e croccante, da preparare per le serate familiari in cui vogliamo farci una coccola.
Ho letto molti libri e c’è una pila di riviste food che mi fa da comodino, ho acquistato ortaggi nuovi e imparato quando è il momento giusto dell’anno per comprarli dal mio ortolano di fiducia.
E naturalmente, senza forzature, la mia cucina è cambiata, si è evoluta. Perché, abbandonando remore e parure, ho capito che è l’evoluzione la vera innovazione.
Questo percorso, i cui presupposti facevano presagire esotici itinerari, mi ha condotta invece a casa, mi ha riconnessa con le tradizioni di famiglia, con le ricette di mia nonna preziosamente annotate su un taccuino e con i sapori più autentici, quelli sì capaci di farmi viaggiare (portandomi spesso in Sicilia e Parigi, i miei luoghi del cuore).
Le mie ricette, così come le parole che le accompagnano, sono diventate forse più semplici ma spero che sappiano portare nelle cucine e negli animi di chi mi legge e rifà i miei piatti quel calore e quella gioia che, ancora oggi dopo tanti anni, provo ogni volta cucinando e cliccando “pubblica”.

(Claudia Minnellawww.lafemmeduchef.com)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?