Logo

Pollo con cipolline e uva nera - Non Solo Buono
Cuore_buono

L’uva che arriva sulle nostre tavole fin dell’epoca dei Romani che la chiamavano “uva cibaria” si distingue per avere acini  con una buccia sottile, la polpa compatta e pochi semi, a differenza delle varietà da vino con polpa meno soda ma più succosa.

Non solo buono. Scopri perché
Arrow_right
addFav

Pollo con cipolline e uva nera

Se siete stanchi del solito pollo, questo secondo piatto a base di carne bianca con gusto agrodolce è un’alternativa da sperimentare.

persone2
portataSecondo
cottura30 MIN
difficoltàFacile

Fusi di pollo

4

Vino bianco

1/2 bicchiere

cipolline sott'aceto

100g

Scalogno

1

Uva

1 grappolo (nera)

Olio extra vergine di oliva

Sale iodato

Pepe nero

PREPARAZIONE

Scaldare la padella antiaderente e aggiungere qualche vaporizzazione di olio EVO poi far soffriggere la cipolla. Aggiungere i fusi di pollo e lasciarli rosolare per circa 10 minuti sfumando con il vino bianco.

Continuare la cottura aggiungendo il sale iodato e il pepe. A metà cottura aggiungere anche le cipolline e i chicchi di uva nera.

Servite il pollo quando è cotto e ben caldo, irrorandolo con il sugo di cottura composto dalle cipolline e dall’uva nera.

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?