Logo

Un menù petaloso: fiori belli da mangiare - Non Solo Buono
addFav

Un menù petaloso: fiori belli da mangiare

 

Non solo sulla tavola, i fiori ora sono…anche nel piatto! Puoi stupire i tuoi ospiti e rendere la tua tavola una tavolozza di colori con i fiori. Non solo una decorazione quindi, ma un vero e proprio alimento.

Si tratta di una tradizione molto antica andata quasi perduta, ma da alcuni anni possiamo trovare i fiori commestibili in erboristeria e nei banchi dei supermercati, ma possiamo anche consumare quelli da noi coltivati: l’importante è che si tratti di fiori che non abbiano subito trattamenti chimici e che siano cresciuti in un ambiente controllato. Bisogna anche fare attenzione alle tipologie di fiori, perché alcuni non sono adatti al consumo alimentare: il mughetto, il ranuncolo e il giglio, ad esempio, sono molto comuni e apprezzati nei giardini, ma possono causare gravi conseguenze se ingeriti.

I fiori che possiamo trovare facilmente ed usare come ingredienti per rendere i nostri piatti più colorati e più profumati, ma anche più saporiti, sono: acacia, calendula, garofani, gerani, lillà, rose, viole, i fiori dell’ aglio, del porro e dell’erba cipollina, fiori del basilico, camomilla, i fiori degli agrumi, i fiori di girasole, la lavanda, i fiori di zucca… la gamma è davvero molto ampia.

Un gustoso antipasto floreale può essere realizzato aggiungendo i fiori della lavanda ad una semplice bruschetta con il pomodoro. Alcune idee per un primo piatto petaloso? Perché non portare in tavola un delicato risotto arricchito dai petali della calendula? Il risultato è un piatto dorato, che ricorda nel colore il risotto allo zafferano tipico di Milano. Oppure arricchire un piatto di tagliatelle della tradizione con deliziosi petali di rosa al posto del ragù o un piatto di invitanti ravioli, conditi con burro, salvia e fiori di geranio. Con i petali delle violette si possono colorare delle fresche e leggere insalate, dando quel tocco di personalità che non guasta mai.

Dulcis in fundo! Una ricetta facilissima per le golose frittelle dolci di fiori d’acacia: basta preparare una pastella con uova, zucchero, marsala, immergervi i grappoli di fiori e friggerli. Oppure le scenografiche rose al forno, semplicissime da preparare: è sufficiente raccogliere i fiori, lavarli bene, cospargerli di zucchero e infornarli per un dessert poetico e delicato.

Per saperne di più è possibile anche consultare alcuni libri sull’argomento, ad esempio: Fiori in cucina – Più colore e gusto ai tuoi piatti di Stefania Del Principe e Luigi Mondo e Cucinare con i fiori. Centouno ricette profumate di Lina Marenghi.

La primavera è sbocciata anche in cucina!

(Matteo Barboni)

Accedi

Per utilizzare il portale

oppure

Password dimenticata?

Accedi

Per visualizzare i tuoi preferiti

oppure

Password dimenticata?